Me
La magia delle reti metalliche di Edoardo Tresoldi ad Abu Dhabi
Condividi su:

La magia delle reti metalliche di Edoardo Tresoldi ad Abu Dhabi

Lo scultore italiano ha disegnato e realizzato le opere d’arte all’interno di un evento per la famiglia reale negli Emirati Arabi. Ecco le foto più belle

18 Mag. 2017

Nel 2016 Edoardo Tresoldi era diventato famoso nel nostro paese grazie alla ricostruzione della spettacolare basilica paleocristiana in rete metallica presso il sito archeologico di Santa Maria di Siponto in Puglia. È tornato a far parlare di sé per un progetto realizzato ad Abu Dhabi.

Tresoldi ha disegnato e realizzato le opere d’arte all’interno di un evento per la famiglia reale di Abu Dhabi, in collaborazione con lo studio Designlab Experience di Dubai.

(Credit: Roberto Conte. L’articolo continua dopo l’immagine)

I lavori per l’allestimento sono durati tre mesi, hanno visto la partecipazione di 1.900 invitati provenienti da tutto il Medio Oriente.

Il grande spazio scenografico di 7mila metri quadri segna un passo in avanti nella ricerca dell’artista italiano, che si confronta per la prima volta con la progettazione di un evento in uno spazio al chiuso. 

Alcune delle spettacolari opere saranno reinstallate separatamente in luoghi istituzionali come università, musei e parchi della capitale degli Emirati Arabi Uniti.

(Credit: Roberto Conte. L’articolo continua dopo l’immagine)

La fusione del linguaggio classico e di quello modernista ne genera un terzo, scandito da nette scomposizioni visive e volumetriche, che trova il suo tempo nel contemporaneo.

Secondo una precisa scelta autoriale, il racconto per immagini è stato realizzato dal fotografo d’architettura Roberto Conte con le foto che è possibile ammirare in gallery.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus