Me

La Cdu di Angela Merkel ha vinto le elezioni nella regione dello Schleswig-Holstein

La regione era finora governata dal centrosinistra. L'Unione cristiano-democratica ha preso il 32 per cento dei voti, contro il 27 dei socialisti

Immagine di copertina

La Cdu, il partito conservatore tedesco guidato da Angela Merkel, ha vinto le elezioni regionali nello Schleswig-Holstein, nel nord del paese, al confine con la Danimarca. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

“Un grande successo della Cdu”, lo ha definito Martin Schulz, leader dei socialisti, sconfitti alle urne.

La regione era finora controllata proprio dal centrosinistra, sconfitto nel voto di domenica 7 maggio. L’Unione cristiano-democratica ha raggiunto il 32 per cento dei voti, contro il 27 per cento dell’Spd. 

Secondo i dati diffusi dalla televisione tedesca Zdf, i Verdi hanno ottenuto il 12,5 per cento, i Liberali il 10,5 per cento, il partito della minoranza danese Ssw il 3 per cento e Alternative fuer Deutschland il 5,5 per cento.

“Abbiamo perso le elezioni, non abbiamo raggiunto l’obiettivo che avevamo. Ma siamo un partito solidale”, ha affermato ancora Schulz, ex presidente del Parlamento europeo. 

“Una virtù della socialdemocrazia è che si sta insieme anche nei momenti negativi. E quindi, dov’è il mazzo di fiori?”, ha aggiunto lo sfidante di Angela Merkel alla cancelleria tedesca, consegnando poi l’omaggio al presidente uscente del Land del nord, Tosten Albig, battuto dall’avversario della Cdu alle urne, e ringraziandolo del suo lavoro.

La Cdu spera ora di formare una coalizione per governare la regione con i Liberali dell’Fdp e con i Verdi. 

Daniel Guenther, il candidato vincente dell’Unione cristiano-democratica nello Schleswig-Holstein, ha dichiarato che ora è “necessario produrre un cambiamento nel land, è quello che le persone vogliono”. “Ora sta a me stabilire un negoziato con Fdp e Verdi”, ha aggiunto.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus