Me
United Airlines rimborserà fino a 9mila euro ai passeggeri che lasceranno il volo per overbooking
Condividi su:

United Airlines rimborserà fino a 9mila euro ai passeggeri che lasceranno il volo per overbooking

Dopo il caso dell'uomo trascinato di forza fuori dall'aereo, la compagnia ha fatto sapere che non chiederà più a chi è a bordo di lasciare l'aereo contro la sua volontà

27 Apr. 2017

La United Airlines offrirà fino a 10.000 dollari (circa 9.170 euro euro) ai passeggeri che rinunceranno volontariamente al loro posto, accettando di prendere un altro volo, in caso di overbooking. Ad annunciarlo è stata la stessa compagnia aerea, cercando così di prevenire, in futuro, episodi come quello del 9 aprile, quando un passeggero 69enne è stato trascinato fuori dall’aereo di peso dopo essere rifiutato di cedere il suo posto.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La United, pubblicando un rapporto, ha fatto sapere che si impegnerà a ridurre, ma non eliminare, la pratica dell’overbooking, ovvero la vendita di un maggior numero di biglietti rispetto al numero di posti.

L’offerta della United segue una scelta simile della compagnia concorrente Delta, che ha promesso di pagare fino a 9.950 dollari in caso di overbooking. 

L’amministratore delegato della United Airlines ha ammesso che quanto avvenuto il 9 aprile e il video che è poi girato in rete sull’episodio potrebbero danneggiare la reputazione del vettore. 

Oltre ai 10.000 dollari di rimborso, la United ha annunciato una serie di azioni per casi di questo genere. Ha promesso che non ricorrerà più all’uso di agenti di polizia per portare via i passeggeri a meno che non si tratti di casi di sicurezza. Ha fatto sapere che non chiederà più ai passeggeri seduti di lasciare l’aereo contro la loro volontà e che l’equipaggio deve aver prenotato il volo almeno 60 minuti prima della partenza. Infine, ha annunciato che terrà una formazione annuale adeguata per il suo staff in modo da gestire “le situazioni più complicate”.

La compagnia aerea è tornata al centro delle polemiche dopo la morte di un coniglio gigante all’interno della stiva di un volo transatlantico diretto a Chicago. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus