Me

Due ospedali siriani sono stati bombardati nella provincia di Idlib

Si ritiene che gli attacchi siano stati ordinati dal regime siriano o dalla Russia. Le vittime sono state in tutto otto tra medici e civili

Immagine di copertina

Aerei probabilmente russi o siriani hanno bombardato due ospedali della provincia di Idlib il 27 aprile. Il primo attacco contro l’ospedale di Deir al-Sharqi ha causato la morte di tre medici e il ferimento di altre persone. Il secondo ospedale colpito si trova nel villaggio di Maar Zita. In questo secondo episodio le vittime sono state almeno cinque.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

“Il regime e i russi stanno provando ad attaccare sistematicamente i rimanenti ospedali di Idlib per rendere la vita delle persone nelle aree liberate intollerabile”, ha detto Younis Abdul Rahim, operatore della protezione civile che ha visitato entrambi i siti.

Sia la Siria che la Russia hanno negato di aver attaccato infrastrutture civili. Molti ospedali sono stati spostati sotto terra proprio per evitare di essere obiettivi di bombardamenti. Dall’inizio del mese di aprile, tuttavia, le strutture sanitarie colpite sono state già otto.

L’ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli Affari Umanitari ha denunciato che questi bombardamenti stanno privando la popolazione locale dei servizi basilari di assistenza.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.