Me
La donna diventata milionaria grazie a una ricetta ereditata dal padre
Condividi su:

La donna diventata milionaria grazie a una ricetta ereditata dal padre

Una ricetta lasciata in una scatola di ricordi spiegava nel dettaglio come cucinare al meglio i kushikatsu, un piatto tipico della cucina nipponica

19 Mar. 2018

In Giappone, un padre ha lasciato a sua figlia, Hiroe Tanaka, una ricetta speciale che le ha permesso di diventare multimilionaria.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il bigliettino, scritto a mano e lasciato dal genitore in una scatola di ricordi, spiega nel dettaglio come cucinare al meglio i kushikatsu, ossia spiedini di carne e verdura cotti in olio abbondante.

Hiroe Tanaka fin da piccola adorava questo tipo di street food giapponese, così il padre ha lavorato duramente per rendere perfetta la ricetta.

Nel 2008, dopo la sua morte, la sua ricetta ritrovata per caso ha salvato dal fallimento il ristorante dove lavorava la figlia, portando Tanaka, impiegata part-time, a diventare vicepresidente della compagnia che ha poi preso il suo nome.

“Sono riconoscente a mio padre ogni giorno”, ha dichiarato la ormai quarantaseienne Tanaka. “Tutto è accaduto grazie alla ricetta”, conclude la multimilionaria, che ha riconosciuto l’abilità di suo padre nell’aver capito ciò che tutti gli altri non avevano mai colto, ossia che cucinare i kushikatsu è un’arte. La salsa e la pastella devono essere perfette per far sì che siano buoni.

Questo piatto, realizzato passando nella pastella spiedini di carne e verdura per poi friggerli nell’olio e immergerli nella salsa è molto noto nelle strade di Osaka, città del Giappone dove Tanaka è cresciuta. In origine era nato come un pasto rapido per i lavoratori.

La catena, chiamata Kushikatsu Tanaka Co., è andata molto bene fin dall’apertura del primo ristorante a Tokyo nel dicembre 2008.

Adesso Kushikatsu Tanaka ha 146 filiali in Giappone e una nelle Hawaii, e ha in programma di aprirne altre quaranta nel corso di quest’anno.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus