Me

Le mappe dell’Europa divisa per stereotipi

La serie di mappe “Tearing Europe apart” mostra venti modi diversi di dividere l’Europa in base a similitudini e differenze tra i suoi paesi

Immagine di copertina

L’artista Yanko Tsvetkov è noto per aver realizzato il libro Atlas of Prejudice, in cui l’autore mostra il mondo in base ad alcuni stereotipi sulle varie nazioni disegnati attraverso un’ampia serie di mappe.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Una di queste è quella intitolata Tearing Europe apart, che mostra venti maniere diverse di dividere l’Europa in base a similitudini e differenze tra paesi che vanno dalla separazione paesi atei/religiosi a quella tra paesi che usano l’olio o il burro.

Si potrà così scoprire che, per esempio, l’Italia è tra i paesi “assordanti” in quanto a rumorosità delle chiacchiere, che è tra i “sessualmente repressi” al contrario degli “emotivamente repressi”, e che fa parte di quei paesi che “lavorano 21 giorni l’anno”, al contrario dei nordici che invece “vivono 21 giorno l’anno”.

Naturalmente, come dice lo stesso titolo del volume di Tsvetkov, si tratta di pregiudizi e stereotipi senza pretesa di rappresentare scientificamente i paesi illustrati, ma prese con la giusta distanza le sue mappe sono sicuramente in grado di strappare un sorriso:

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata