Gli Stati Uniti hanno lanciato in Afghanistan la bomba non nucleare più potente della storia
Condividi su:

Gli Stati Uniti hanno lanciato in Afghanistan la bomba non nucleare più potente della storia

La GBU-43 ha colpito un complesso di caverne in uso al sedicente Stato islamico al confine con il Pakistan

13 Apr. 2017  

Il Pentagono ha comunicato che le forze militari statunitensi impegnate in Afghanistan hanno lanciato la più grossa bomba non nucleare della storia su una posizione del sedicente Stato islamico.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La notizia è stata diffusa da Adam Stump, portavoce del Pentagono, che ha identificato l’arma, una GBU-43, con 11 tonnellate di esplosivo. La bomba è stata definita Massive Ordinance Air Blast bomb. L’acronimo ha portato anche al soprannome di Mother of All Bombs (madre di tutte le bombe).

L’obiettivo dell’attacco è stato un complesso di caverne che si crede essere in uso ai combattenti dell’Isis nel distretto di Achin nella provincia di Nangarhar, vicino al confine con il Pakistan.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata