Me

Più di 50 persone sono state uccise da un gruppo armato nella Repubblica Centrafricana

L'attacco è avvenuto in tre diversi villaggi della regione del Bambari. Decine di persone sono rimaste ferite

Immagine di copertina

Più di 50 persone sono state uccise da alcuni uomini armati nella Repubblica Centrafricana. Lo riporta l’agenzia di stampa Afp, citando fonti locali. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Nell’attacco, avvenuto in tre villaggi nella regione del Bambari, altre decine di persone sono rimaste ferite. I residenti sono scappati dalle loro case e hanno raccontato i fatti all’agenzia Afp.

Prosper Tchoulekrayo, un uomo scappato dal villaggio di Yasseneme, ha raccontato che gli assalitori hanno aperto il fuoco “indiscriminatamente sugli abitanti”.

“Il bilancio provvisorio delle vittime è di almeno 50 morti. Decine sono rimasti feriti”, ha detto un altro residente del villaggio di Agoudou Manga.

Secondo alcuni testimoni, l’attacco sarebbe stato portato avanti dai ribelli dell’Unione per la pace nella Repubblica Centrafricana (Upc), ma l’Upc ha negato di essere coinvolto nell’episodio.

Un’altra fonte ha dichiarato che i responsabili dell’attacco sarebbero i ribelli di una fazione rivale che aveva come obiettivo quella di mirare alle posizioni dell’Upc.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata