Me

Israele denuncia di aver intercettato un missile siriano diretto verso il paese

Secondo l'esercito alcuni missili terra aria sarebbero stati lanciati dalla Siria in un territorio controllato da Israele a seguito di una serie di raid aerei israeliani

Immagine di copertina

Le forze armate israeliane hanno intercettato un missile proveniente dalla Siria. Alcuni missili terra aria sarebbero stati lanciati dalla Siria in un territorio controllato da Israele a seguito di una serie di raid aerei israeliani. A farlo sapere è l’esercito israeliano. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Secondo quanto riportato dall’agenzia Ansa, gli aerei da guerra avevano colpito diversi obiettivi in Siria e stavano rientrando in territorio amico quando diversi missili terra aria sono stati lanciati dalla Siria verso i jet israeliani. 

Le forze siriane hanno anche rivendicato di aver abbattuto un aereo israeliano. Circostanza negata dall’esercito israeliano che sostiene che nessun suo aereo sia stato danneggiato durante le operazioni in Siria. 

L’alto comandante delle forze armate siriane ha dichiarato che gli aerei israeliani hanno violato lo spazio aereo siriano e li ha accusati di aver attaccato un obiettivo militare vicino Palmira, descrivendolo come un atto di aggressione che aiuta lo Stato Islamico.

Il sistema di difesa aerea dell’esercito di Israele ne avrebbe intercettato uno. Non è chiaro se ce ne siano stati altri ma, secondo quanto precisato dalle forze dell’esercito, la sicurezza dei civili e dei mezzi israeliani “non è stata compromessa”. 

L’azione ha fatto scattare le sirene negli insediamenti della Jordan Valley in Cisgiordania, dove sono state sentite anche delle esplosioni. 

Nello scontro avvenuto nella notte di venerdì 17 marzo Israele ha usato per la prima volta il sistema di difesa antimissili Arrow-3 per contrastare il razzo lanciato dall’antiaerea siriana. A riportarlo è la radio militare che parla anche di “notte drammatica”. 

Basandosi su imprecisate fonti arabe, il sito Ynet scrive che gli aerei israeliani hanno colpito in Siria “sistemi sofisticati di combattimento” destinati agli Hezbollah libanesi. A quanto pare, aggiunge, si trattava “di una fornitura di carattere strategico”.

La distanza fra i missili e gli aerei era comunque molto grande e i velivoli non sono stati minacciati. Frammenti del missile Arrow usato per intercettare il missile sono caduti in territorio giordano. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata