Me

Perché pensiamo ad altre persone quando facciamo sesso

Avere fantasie sessuali su altri individui non può voler necessariamente dire che stiamo tradendo il partner o che la relazione stia finendo

Immagine di copertina

Quando facciamo l’amore con il nostro partner, capita di pensare ad altre persone. Vi è mai successo? Possono essere persone conosciute o che abbiamo incontrato per strada.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

Secondo la dottoressa Susan Krauss Whitbourne, fantastichiamo su altri non tanto perché non amiamo il nostro partner, ma perché sentiamo il bisogno di crearci uno spazio intimo di libertà romantica, che si discosti dalla vita della persona con la quale condividiamo tutto.

Guardare il profilo di un ex o di una persona desiderata su Facebook, un’occhiata di troppo con uno sconosciuto o un pensiero spinto su un amico o collega significano tradire l’altro? Si pensa che questo genere di pensieri sia l’estensione della personalità di tutti coloro che sono inclini a nuove esperienze e a una maggiore apertura mentale.

Le fantasie sessuali denotano una maggiore apertura mentale 

Uno studio delle psicologhe spagnole Maria Lameiras Fernandez e Yolanda Lameiras Fernandez, del 2003, mostrava che i ragazzi con un maggiore grado di apertura avevano un atteggiamento più favorevole rispetto alla sessualità.

È possibile che le persone che più frequentemente fantasticano su altri rispetto che sui loro partner siano semplicemente più inclini a pensare di più al sesso, in generale. E che siano persone con meno inibizioni, meno legate alle costrizioni che una relazione sul lungo termine comporta. Pur avendo questo tipo di pensieri, non si sentono in colpa.

Le fantasie sessuali sugli altri non sono un sintomo di una relazione che sta finendo. Al contrario, alcune coppie trovano addirittura eccitante parlare delle reciproche fantasie, per riportare la passione all’interno della coppia.

Le fantasie sessuali potrebbero essere il sintomo di una mancanza 

Nonostante questo, se il pensiero è ricorrente e soprattutto se la mente riporta sempre alla stessa persona, bisognerebbe capire più a fondo le cause di queste fantasie. Potrebbe trattarsi di un sintomo di una qualche mancanza nel partner.

Nel 2013, un team di ricercatori ha classificato queste fantasie come la diretta conseguenza del disturbo da desiderio sessuale ipoattivo, un disturbo che si identifica con la perdita della libido e con un abbassamento del desiderio sessuale.

È possibile però considerare questi pensieri come qualcosa di positivo, traendo vantaggio dall’apertura mentale che comportano.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.