Me

Un diplomatico afghano è stato ucciso in Pakistan

Il colpevole è la sua guardia del corpo personale che lo ha freddato presso la sede consolare afghana di Karachi

Immagine di copertina

Un diplomatico afghano è stato ucciso a colpi di arma da fuoco presso il consolato afghano nella città meridionale pakistana di Karachi, lunedì 6 febbraio 2017. Il terzo segretario consolare Mohammad Zaki è stato assassinato dalla sua guardia del corpo, anch’egli cittadino afghano, che gli ha sparato diverse volte.

Secondo le autorità, che hanno preso in custodia l’aggressore, l’uomo ha aperto il fuoco dopo un alterco con Zaki, ma non è chiaro quale fosse l’argomento della disputa, sembrerebbe comunque una questione di natura personale.

Karachi, la più grande città del Pakistan e la capitale economica, è attraversata da violenze di stampo settario e politico e si sono verificati attacchi contro le missioni diplomatiche straniere.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**