Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Leonard Cohen è morto nel sonno dopo una caduta

Il suo manager Robert Kory ha detto che la morte è arrivata in maniera "improvvisa, inaspettata e pacifica", dopo essere caduto nel bel mezzo della notte

Immagine di copertina

Leonard Cohen, famoso cantautore, poeta e scrittore, scomparso all’età di 82 anni lo scorso 7 novembre, è morto dopo una caduta nella sua casa di Los Angeles.

Il suo manager Robert Kory ha detto che la morte è arrivata in maniera “improvvisa, inaspettata e pacifica” nel sonno, dopo essere caduto nel bel mezzo della notte.

La sua morte è stata confermata pochi giorni dopo, l’11 novembre, in un annuncio sulla sua pagina Facebook ufficiale, che però non aveva fornito dettagli sulle circostanze.

Il funerale si è svolto a Montreal, alla presenza di pochi parenti stretti e alcuni amici storici, proprio come aveva chiesto. Una cerimonia si è poi tenuta a Los Angeles, città in cui Cohen viveva.