Me

L’Isis ha abbattuto un jet siriano a Deir ez-Zor

Gran parte della provincia orientale siriana di Deir ez-Zor è in mano al gruppo estremista, ma forze filogovernative controllano l’aeroporto e porzioni della città

Immagine di copertina

L’Isis avrebbe abbattuto un jet militare siriano nei pressi della città orientale di Deir ez-Zor giovedì 14 luglio 2016, a riferirlo sia l’agenzia di stampa del gruppo Amaq che l’Osservatorio siriano per i diritti umani.

Amaq ha diffuso un video che mostra i rottami in fiamme di un aereo sparsi su una porzione di terreno arido e roccioso, nonché parti di un cadavere in uniforme militare e un casco bianco. Il corpo sarebbe quello del pilota.

Secondo l’Osservatorio, il sedicente Stato islamico ha abbattutto il velivolo sulle colline Thardah, circa cinque chilometri a sudovest dell’aeroporto militare di Deir ez-Zor.

Gran parte della provincia orientale di Deir ez-Zor è in mano al gruppo estremista, ma forze filogovernative controllano l’aeroporto e porzioni della città, che si trova sul fiume Eufrate.

Non è chiaro come l’Isis abbia abbattuto il jet, ma si tratterebbe del secondo aereo colpito nel territorio dell’Isis da aprile. Nei mesi passati sarebbero stati abbattuti anche due elicotteri.