Me
Gli Stati Uniti annunciano la revoca dell’embargo di armi al Vietnam
Condividi su:

Gli Stati Uniti annunciano la revoca dell’embargo di armi al Vietnam

La decisione storica è stata annunciata dal presidente americano Barack Obama durante la sua visita ad Hanoi

23 Mag. 2016

Il presidente americano Barack Obama ha annunciato la revoca dell’embargo sulla vendita di armi al Vietnam dopo più di 40 anni. L’annuncio ha avuto luogo durante la conferenza stampa congiunta con il presidente vietnamita Tran Dai Quang.

Obama è il terzo presidente americano consecutivo a visitare il paese asiatico dopo la normalizzazione delle relazioni bilaterali, nel 1995. La visita si inserisce in un più ampio contesto politico che vede gli Stati Uniti impegnati nel migliorare le relazioni con i paesi del Pacifico asiatico in funzione anticinese.

Patrick Cronin, esperto del Center for a New American Security, sottolinea che “Washington e Hanoi sono determinate nell’autodifesa contro l’aggressività e l’assertività cinesi” e che la revoca dell’embargo è una decisione volta a contenere Pechino. Infatti, la Cina è protagonista di diverse dispute territoriali e marittime con i paesi circostanti, tra i quali Vietnam e Filippine.

Tuttavia, Obama ha dichiarato che l’embargo è solo l’ultimo passo nel processo di normalizzazione dei rapporti bilaterali con il Vietnam e ha sottolineato che la decisione riflette il miglioramento della cooperazione in termini di economia e sicurezza.

L’agenzia di stampa di Stato cinese Xinhua ha comunque reagito negativamente alla visita di Obama, accusando gli Stati Uniti di “non avere scrupoli nell’intromettersi in situazioni di interesse regionale”.

La revoca dell’embargo è una decisione storica. La visita di Obama ha luogo 41 anni dopo la fine della guerra tra Stati Uniti e Vietnam, in seguito alla quale i comunisti del nord avevano guadagnato il controllo dell’intero paese. Milioni di civili vietnamiti e 58mila soldati americani sono stati uccisi.

La vendita delle armi al Vietnam sarà comunque regolata da criteri stringenti e sarà valutata caso per caso. I diritti umani e la libertà di espressione rimangono al centro dell’agenda degli Stati Uniti e saranno decisivi per l’effettiva revoca dell’embargo.

Durante la sua visita, Obama incontrerà dei dissidenti politici e parlerà con il presidente vietnamita Tran Dai Quang del Partenariato Trans-Pacifico, l’accordo di libero scambio firmato da 12 paesi tra i quali Stati Uniti e Vietnam.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus