Me

La protesta dei calciatori greci contro la strage dei migranti

I giocatori del Larissa e quelli dell'Acharnaikos si sono seduti a terra e hanno atteso così due minuti di silenzio per ricordare i 39 migranti morti

Immagine di copertina

I giocatori delle squadre dell’Ael Larissa e dell’Acharnaikos si sono seduti a terra in seguito al fischio d’inizio di una partita e hanno osservato così due minuti di silenzio.

Il gesto è stato fatto come forma di protesta, per ricordare i 39 migranti morti nel Mar Egeo mentre cercavano di raggiungere la Grecia provenienti dalla Turchia.