Me
Il punto di Obama sul terrorismo dopo Parigi e San Bernardino
Condividi su:

Il punto di Obama sul terrorismo dopo Parigi e San Bernardino

Il presidente degli Stati Uniti ha tenuto un discorso alla nazione facendo il punto sul terrorismo dopo la sparatoria di San Bernardino di due presunti seguaci dell'Isis

07 Dic. 2015

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama nella serata di domenica 6 dicembre ha tenuto un discorso alla nazione sul pericolo del terrorismo in risposta alla strage di San Bernardino in cui 14 persone sono state uccise da due presunti seguaci dell’Isis lo scorso 2 dicembre.

Obama, parlando ai cittadini statunitensi dalla Sala ovale della Casa bianca, ha detto che ci troviamo in una “nuova fase” della minaccia terroristica e che è necessario un maggiore controllo sull’accesso alle armi per aumentare la sicurezza nazionale.

Il discorso del presidente degli Stati Uniti è durato 13 minuti e si è concentrato sulla minaccia terroristica negli Stati Uniti e le risposte messe in campo dalla sua amministrazione. Barack Obama ha detto che è necessario “dare la caccia ai terroristi” ovunque essi siano, ma che vuole evitare “lunghe e costose guerre sul campo in Iraq e Siria”.

(Un’elaborazione grafica del Los Angeles Times su come Obama ha diviso il suo discorso e quanti minuti ha dedicato a ogni argomento)

Il presidente ha fatto riferimento alla strage di San Bernardino in cui due presunti seguaci dell’Isis, Syed Rizwan Farook e sua moglie Tashfeen Malik, hanno aperto il fuoco in un centro di servizi sociali a San Bernardino, in California, uccidendo 14 persone. Obama ha detto che si è trattato di un “atto di terrorismo disegnato per uccidere delle persone” e che la minaccia terroristica è entrata in una “nuova fase”.

Obama ha fatto riferimento alla necessità di una legge per il controllo delle armi affinché queste non possano finire nelle mani di possibili terroristi. “Quello che possiamo fare, e dobbiamo farlo, è rendere difficile che queste persone possano uccidere”, ha detto Obama.

L’ultima parte del discorso del presidente Barack Obama si è concentrata sull’Islam negli Stati Uniti e sulla necessità di evitare ogni discriminazione nei confronti dei musulmani. “Tanto è una responsabilità dei musulmani di tutto il mondo di combattere quelle idee sbagliate che portano alla radicalizzazione, quanto è responsabilità di tutti gli americani, di ogni fede, di rifiutare la discriminazione”, ha detto Obama.

(Il video con il discorso integrale. Qui c’è la trascrizione

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus