Me
Aumentano i ricchi del mondo
Condividi su:

Aumentano i ricchi del mondo

Il numero di miliardari è cresciuto del 7 per cento. Sono più di 2mila e detengono un patrimonio complessivo di 7.300 miliardi

18 Set. 2014

Il numerdo di miliardari al mondo è cresciuto nell’ultimo anno e oggi sono 2.325 le persone nel mondo che detengono un patrimonio del valore minimo di 1 miliardo di dollari ciascuno.

A rilevarlo è uno studio effettuato dalla Ubs in collaborazione con in centro di ricerche Wealth-X. Il numero dei ricchi è cresciuto del 7 per cento rispetto allo scorso anno, cifra che include l’arrivo di 155 debuttanti in questa fascia di super paperoni.

Ma non è soltanto il numero dei ricchi a crescere. È aumentata anche la ricchezza complessiva detenuta dal gruppo, che tocca quota 7.300 miliardi di dollari: un aumento del 12 per cento rispetto al 2013. Cifre da capogiro, che superano addirittura il valore dell’intera capitalizzazione delle imprese quotate nel Dow Jones.

Il continente che ha fatto registrare la maggiore crescita è l’Asia, dove ci sono 55 nuovi miliardari, di cui 33 solamente in Cina. Il continento europeo la spunta ancora in termini di maggior concentrazione, con 775 miliardari. Tuttavia, in Europa l’aumento è inferiore se comparato con i livelli di media globale.

Prendendo in considerazione i singoli Paesi, gli Stati Uniti si confermano la patria mondiale dei miliardari, con 571 paperoni. Segue la Cina con 190 e il Regno Unito con 130.

Lo studio rivela inoltre come più di un terzo di queste ricchezze sia concentrato in 20 capitali mondiali. La città più ricca sotto questo punto di vista è New York, seguita da Mosca, Hong Kong e Londra.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus