Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:25
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Turismo

L’Azienda che cura le spiagge

Immagine di copertina
DCIM100MEDIADJI_0428.JPG

"La Dragaggi" di Marghera, un'eccellenza italiana per la salvaguardia delle spiagge

Passeggiare a piedi nudi in spiaggia è il sogno di tutti, oggi più che mai. Arenili sconfinati, sabbie dorate, impalpabili, che donano sensazioni uniche di piacere. Ma dietro a tutto questo ci sono loro, i signori de “La Dragaggi”, quinta generazione della famiglia Boscolo Cucco di Chioggia. Sono loro a gestire l’azienda tecnologicamente più avanzata del nostro Paese nella difesa delle spiagge dall’aggressione degli agenti meteo marini che erodono gli arenili e mettono a rischio gli insediamenti urbani delle coste. Lo fanno con una nave molto particolare, una draga aspirante refluente a strascico, unica del suo genere a battere orgogliosamente bandiera italiana.

 

L’idea di questa nave nasce da Gino Cucco, terza generazione della dinastia, la realizza Luciano, quarta generazione, ma è il giovane ingegnere Stefano Cucco, della quinta generazione, laureato a Padova in idraulica marittima, a dotarla della tecnologia che la rende unica. Questa nave aspira grossi quantitativi di sabbia dal fondale marino, la ripulisce completamente dalle frazioni più sottili e la refluisce con una pompa altamente tecnologica sull’arenile. Grazie a questa tecnologia innovativa di ripascimento, le spiagge trattate resistono molto più a lungo agli agenti atmosferici e si presentano molto più gradevoli per i turisti perché la sabbia è più morbida e gradevole.

 

Il mondo ci invidia questo giovane ingegnere che inventa nuove tecnologie per la salvaguardia delle spiagge e lo chiama a tenere lezioni nelle Università : è appena tornato dagli Stati Uniti. Grazie alla tecnologia messa a punto dall’Ing. Cucco, gli interventi di recupero degli arenili sono molto più rapidi: in dieci giorni è stato realizzato il ripascimento della spiaggia di Ostia Lido, in meno di due mesi tre chilometri di arenile di Jesolo,  ma anche Lignano Sabbiadoro e la Versilia sono tornati all’antico splendore. Da nord a sud del Paese, tante sono le spiagge recuperate e messe in sicurezza. Ora La Dragaggi sta operando in Liguria per il ripascimento dei tre chilometri e mezzo di spiaggia di Alassio, con grande soddisfazione di tutti i concessionari demaniali, delle Istituzioni locali ma soprattutto dei cittadini che vedono finalmente risanato il loro splendido arenile

Ti potrebbe interessare
Ambiente / Strage di squali all’Elba per mano di pescatori
Turismo / Cosa fare a Venezia di insolito: salta su uno dei treni per Venezia e scoprilo!
Shopping / Vantaggi e importanza di imparare l’inglese online
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Strage di squali all’Elba per mano di pescatori
Turismo / Cosa fare a Venezia di insolito: salta su uno dei treni per Venezia e scoprilo!
Shopping / Vantaggi e importanza di imparare l’inglese online
Turismo / Aeroporti di Roma: un’estate con tante novità e nuove destinazioni
Turismo / Turismo, i trend delle case vacanze
Turismo / Viaggiare: la terapia perfetta per ogni malessere
Roma / Transfer Service Rome: soluzione Top Class per spostamenti nella Capitale
Interviste / Allarme buche sull’asfalto: “Il problema è nella manutenzione”
Turismo / La Sardegna delle donne
Turismo / MSC guarda oltre la crisi con il varo di due nuove navi