Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 11:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Turismo

Grecia, non solo isole

Immagine di copertina
Grecia - Regione Calcidica - Penisola di Sithonia - Sarti - Il monte sacro Athos all'alba visto dal villaggio

Penisola Calcidica, un paradiso tra mare, natura e monasteri

Athos, Sinthonia e Kassandra,  questi i nomi delle tre dita di terra che si protendono nell’Egeo del nord e costituiscono la penisola Calcidica (www.visit-halkidiki.gr). Natura, sole , mare cristallino , spiagge sconfinate ma anche  cultura , storia e archeologia fanno di questa parte di Grecia  una delle mete più amate dal turismo europeo e italiano, in particolare.

E’ facile raggiunge la penisola Calcidica perché i voli Aegean sono operativi tutto l’anno per il capoluogo Salonicco e nella stagione estiva sono operativi i voli Ryanair dalle principali città italiane. Chi non volesse prendere aerei o traghetti, può arrivare anche in macchina, attraversando la penisola Balcanica.

Come è noto, dal 14 maggio la Grecia aprirà le frontiere e sarà sufficiente un tampone molecolare negativo  o un certificato di vaccinazione anti Covid,  senza dover fare la quarantena . Anche nella penisola Calcidica le piccole isole sono già covid free, come la splendida isola di Ammouliani,  goccia verde dell’Egeo, dove i 500 abitanti sono tutti vaccinati. Ma in realtà la Grecia sta facendo di più: entro fine aprile tutti gli operatori del turismo saranno vaccinati e pertanto le strutture ricettive di tutto il Paese saranno covid free.

Il mare della Calcidica è così intatto e cristallino da meritare ben 99 bandiere blu, al primo posto assoluto in tutta la Grecia, ed è così pescoso che qui si mangia il pesce migliore di tutto il Paese, grazie anche alle tante specialità tradizionali.

Per gli appassionati di archeologia e storia il punto di riferimento è Stagira, patria del filosofo Aristotele, mentre a Polygyros c’è il museo archeologico più importante della penisola.

La natura incontaminata, a strapiombo sul mare, invita senz’altro alla riflessione spirituale e non a caso Athos, il terzo “dito” della penisola,  è punteggiato da venti antichi monasteri tra cui la Repubblica monastica del Monte Athos, accessibile ai soli turisti maschi .

La Calcidica è una bellezza naturale che può essere visitata non solo d’estate ma in tutto l’anno, grazie al clima mite. Chi ama una vacanza all’aria aperta e praticare sport a contatto con la natura, può scegliere di fare trekking tra  una fitta rete di sentieri. Ad esempio il sentiero di Aristotele, che si estende per 14 chilometri da Stagira fino al sito archeologico dell’Antica Stagira.

In tutta la penisola l’ospitalità è sacra e, sia che si scelga di soggiornare in un hotel di lusso , in un b&b o in una casa privata, il soggiorno sarà senz’altro indimenticabile ( www.greecetherapy.com).

grecia Penisola Calcidica

Ti potrebbe interessare
Turismo / Il primo giugno apre in Sardegna il nuovo Hotel del Gruppo Baglioni
Turismo / Turismo: il settore del lusso sarà il primo a ripartire
Turismo / Karpathos, l’isola dell’Egeo per una vacanza lontano dalla folla
Ti potrebbe interessare
Turismo / Il primo giugno apre in Sardegna il nuovo Hotel del Gruppo Baglioni
Turismo / Turismo: il settore del lusso sarà il primo a ripartire
Turismo / Karpathos, l’isola dell’Egeo per una vacanza lontano dalla folla
Turismo / Dedicata al Turismo la prima riunione Ministeriale della Presidenza Italiana del G20
Turismo / Enit annuncia la nascita di Visit Italy Web Radio
Turismo / “Se non si vaccina la fascia di popolazione tra i 60 e i 20 anni il turismo non riparte”
Turismo / Il sud rischia di rimanere indietro, anche con i soldi del Pnrr
Turismo / Il Ministro del turismo Massimo Garavaglia sblocca 480 milioni
Turismo / I cento mecenati di Macerata
Turismo / L’Arena Sferisterio di Macerata festeggia i 100 anni dell’attività lirica e riapre la stagione