Me

Sony rilancia il mitico Walkman, ma la cassetta è virtuale

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 8 Set. 2019 alle 18:03
Immagine di copertina

Sony rilancia il mitico Walkman, ma la cassetta è virtuale

Operazione nostalgia per Sony. A 40 anni dal lancio del Walkman, lo storico dispositivo che ha cambiato il modo di fruire la musica in mobilità, arriva una edizione limitata che riproduce virtualmente il movimento del nastro.

Il nuovo riproduttore musicale è stato lanciato all’Ifa, la fiera tecnologica in corso a Berlino.

Il nome del modello è NW-A100TPS e si rifà all’iconico modello TPS-L2 rilasciato per la prima volta nel mercato nel luglio 1979, che ha segnato un’epoca culturale e commerciale negli anni Ottanta.

Esteticamente i due modelli somigliano, ma il dispositivo non può riprodurre le tradizionali musicassette: il movimento del nastro, infatti, è virtuale e riprodotto dal display HD da 3.2 pollici.

Per celebrare il 40esimo anniversario da quel 1 luglio 1979 in cui venne lanciato il primo ed iconico Walkman, Sony ha presentato il nuovo Walkman NW-A100TPS: troviamo il supporto ad Android, un modulo Wi-Fi, supporto alla riproduzione in streaming, una memoria interna per salvare i brani, un display HD da 3,6” ed una porta USB Type-C.

Il nuovo Walkman di Sony è compatibile con audio ad Alta Risoluzione, DSD (11,2 MHz, conversione PCM) e PCM (384 kHz/32 bit) grazie a S-Master HX. La batteria integrata promette un’autonomia fino a 26 ore di riproduzione.

L’azienda nipponica ha anche presentato delle nuove cuffie over ear ed ha celebrato il 40° anniversario dal lancio del primo Walkman.

Sony ha svelato ufficialmente le nuove cuffie con padiglione over ear WH-H910N: queste presentano la cancellazione del rumore di fondo mediante la tecnologia Dual Noise Sensor

Le nuove cuffie ed il Walkman Sony saranno disponibili in diverse varianti di colore, le prime a partire da dicembre 2019 nel mercato italiano mentre il Walkman a partire da novembre 2019.

Attenti alle mail. Torna lo spam estorsivo: ecco le regole per non cadere nella truffa