Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:05
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Tecnologia

Bonus Internet: 300 euro alle famiglie (senza Isee). Cos’è e come funziona

Immagine di copertina
Credit: Pixabay

Bonus Internet: 300 euro alle famiglie (senza Isee). Cos’è e come funziona

Tra i bonus in arrivo per le famiglie, c’è anche uno da 300 euro per favorire e diffondere ovunque Internet ultra-veloce. Il nuovo bonus non è al momento operativo, ma lo sarà a breve. Lo scopo è di attivare dei servizi di rete ad almeno 30 Mbps di velocità in download. L’incentivo verrà dato alle famiglie senza limiti di Isee. Il governo spera in questo modo di incentivare l’attivazione di reti internet veloci, per favorire la digitalizzazione del Paese e ridurre il digital divide, e quale modo migliore di farlo se non con un bonus?

Dopo l’incentivo di 200 euro per lavoratori e pensionati, che arriverà direttamente in busta paga, per far fronte al caro prezzi, presto ne arriverà un altro con il quale le famiglie potranno fronteggiare le spese necessarie per attivare Internet in casa. Ma come funziona il Bonus Internet da 300 euro, come attivarlo, a chi spetta e quando arriva? Ecco tutte le informazioni.

Quando arriva

Come detto il Bonus Internet non è ancora disponibile ma lo sarà presto. Ad annunciare l’arrivo del voucher è stata Infratel, società gestita dal ministero dello Sviluppo economico. Nei prossimi giorni Infratel lancerà sul proprio sito web una consultazione pubblica dove chiunque, quindi sia gli operatori del settore che i soggetti interessati, potranno esporre le proprie opinioni e fare dei commenti a proposito di questo piano. Una volta terminata la consultazione pubblica, il programma sarà presentato e notificato alla Commissione europea, prima di essere disciplinato con un apposito decreto del Mise.

Bonus Internet: a chi spetta

Ma a chi spetta il Bonus Internet da 300 euro? L’incentivo sarà disponibile per tutte le famiglie, a prescindere dall’Isee. Potranno richiedere il bonus coloro che non hanno una linea Internet a casa e intendono attivarla, oppure coloro che dispongono di una linea di scarsa velocità, ossia inferiore ai 30 Mbps (minimo necessario per aver diritto al voucher), e vogliono migliorarla. Di conseguenza le famiglie che hanno già una linea Internet in casa che supera tale velocità di connessione in download non avranno diritto al voucher. Si potrà avere un solo bonus a famiglia, fino ad esaurimento delle risorse. Tuttavia, è molto probabile che verrà data priorità alle famiglie che vivono nelle aree territoriali più svantaggiate, come possono essere i comuni montani.

Come funziona

Il bonus Internet da 300 euro potrà dunque essere utilizzato per attivare servizi Internet con velocità massima in download di almeno 30 Mpbs. Questa cifra è stata calcolata in base a una stima dei prezzi delle offerte attualmente presenti sul mercato. Secondo le rilevazioni effettuate da Infratel, infatti, è un importo sufficiente per coprire i costi di attivazione e abbonamento per un periodo fino a 24 mesi. Il voucher sarà erogato sotto forma di sconto sul prezzo di attivazione, se presente, o sull’importo dei canoni di erogazione del servizio e comprenderà anche la fornitura dei relativi apparati elettronici.

Importante sottolineare che per evitare che la misura abbia un’incidenza negativa sulle dinamiche di concorrenza tra gli operatori del settore, non è previsto nessun obbligo per i beneficiari di rimanere vincolati al contratto per il quale si è beneficiato del voucher. Se si intende cambiare operatore, rimarrà utilizzabile l’ammontare rimanente del voucher per la sottoscrizione di un nuovo contratto. Non servirà un’apposita richiesta per ottenere il bonus, ma a quanto pare dovrebbe essere riconosciuto in automatico dall’operatore al momento dell’attivazione del nuovo contratto. Altri interventi dovrebbero riguardare l’abbattimento dei costi per attivare gratuitamente lo Spid anche da remoto o la posta elettronica certificata (Pec).

Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Vite in vendita: nel Metaverso bisognerà pagare per esistere
Tecnologia / Attacco hacker a siti Italia, anche Difesa e Senato. Rivendicato dal collettivo russo Killnet
Lavoro / NFT: cosa sono, rischi e scenari futuri nel metaverso
Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Vite in vendita: nel Metaverso bisognerà pagare per esistere
Tecnologia / Attacco hacker a siti Italia, anche Difesa e Senato. Rivendicato dal collettivo russo Killnet
Lavoro / NFT: cosa sono, rischi e scenari futuri nel metaverso
Tecnologia / WhatsApp, si potrà usare lo stesso account su due telefoni
Tecnologia / WhatsApp down oggi 28 aprile 2022: l’app non funziona, cosa è successo
Tecnologia / Quella del data scientist è una professione in declino?
Tecnologia / È iniziata l’epoca del cittadino digitale?
Tecnologia / Un avatar a spasso per i musei
Tecnologia / Telegram down oggi mercoledì 23 marzo 2022: cosa sta succedendo
Tecnologia / I “leading” media resistono e sono indispensabili nella lotta contro la disinformazione: la ricerca