Covid ultime 24h
casi +26.831
deceduti +217
tamponi +201.452
terapie intensive +115

Quando i social uniscono: centinaia di messaggi per il tifoso della Roma che ha perso la mamma

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 2 Apr. 2019 alle 15:10 Aggiornato il 2 Apr. 2019 alle 15:11
0
Immagine di copertina

Ogni tanto i social network uniscono. Domenica 31 marzo, dopo Roma-Napoli, un tifoso della Roma ha postato su Twitter un ricordo della propria madre scomparsa da poco con cui condivideva anche la passione per il calcio e lo stadio. “La prima partita senza te. Siedo sul tuo posto. È dura voltare pagina, ma devo affrontare il dolore e lo faccio stando da solo, con te nel mio cuore. La Roma era anche stare con te. Che vinca o che perda, Forza Roma. Manchi, mamma”.

Parole, quelle del ragazzo, che hanno commosso tantissimi tifosi. Di tutte le squadre. Ragazzi e ragazze di Milan, Inter, Napoli, Juventus e Lazio, tutti stretti attorno al dolore di Mattia senza stare a pensare per quale squadra tifasse. Come? Con centinaia di messaggi che gli sono arrivati da tutta Italia.

“Sono andata allo stadio con mia mamma per più di dieci anni per vedere la mia Inter. Ho la fortuna di averla ancora qui, sul divano 80enne a tifare”, ha scritto Laura.

“Un abbraccio rossonero”, ha invece scritto un ragazzo.

“Mi dispiace tanto per la tua mamma. Io e papà non siamo romanisti, ma non oso pensare a come sarà guardare le partite del Milan senza di lui”, il messaggio di Jessica.

“Non ti conosco. Non tifiamo la stessa squadra. Ma ti mando un abbraccio sincero di condoglianze, la tua cara mamma è sempre viva in te e anche se non puoi vederla con gli occhi, potrai sempre vederla con il cuore”, ha invece scritto un tifoso napoletano.

Il post di Mattia è stato condiviso anche dal profilo ufficiale del club giallorosso che ha commentato: “Spesso il calcio divide i tifosi di squadre diverse o i tifosi della stessa squadra e Twitter diventa il luogo in cui scontrarsi. Però il calcio e Twitter sono anche in grado di unire e commuovere, come nel caso delle risposte al tweet di questo tifoso giallorosso…”.

Per una volta i social non hanno diviso o portato insulti. Per una volta hanno unito.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.