Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:31
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport » Mondiali 2018

L’assurdo (ma legale) trucco usato dai giocatori della Russia per vincere le partite del Mondiale

Immagine di copertina
Un giocatore della Russia durante l'intervallo della sfida contro la Croazia

Il Mondiale della Russia, padrona di casa, è stato un signor Mondiale. La squadra di Stanislav Cherchesov, nonostante il pessimismo iniziale, ha fatto sognare a lungo i propri tifosi arrivando a un passo dalle migliori quattro. Semifinale svanita solo ai calci di rigore contro la Croazia.

Sin da molto prima dell’inizio della Coppa del Mondo, la nazionale russa è stata sospettata di doping, complice anche lo scandalo che nei mesi scorsi ha colpito il mondo dello sport del Paese.

A finire nel mirino della critica e dei sospettosi i dati e della nazionale russa, che nella fase a gironi è quella che ha corso più chilometri.

In particolare le accuse sono arrivate dalla Germania dove un articolo della Süddeutsche Zeitung è stato intitolato “Sniffare ammoniaca come fosse shampoo nella doccia”. Una similitudine per far comprendere quanto l’utilizzo dell’ammoniaca, sostanza ufficialmente non dopante ma in grado di migliorare le prestazioni sportive, sia comune nell’ambito della nazionale russa.

Nel corso di un’inchiesta sui metodi di allenamento condotta dalla testata bavarese, la stessa federazione avrebbe candidamente ammesso che uno dei calciatori di Cherchesov, prima di entrare come sostituto nel match contro la Spagna, ha annusato un tampone imbevuto di ammoniaca.

Secondo il quotidiano spagnolo AS, lo stesso medico della nazionale, Eduard Bezuglov, avrebbe confermato ai media locali l’utilizzo di ammoniaca, smentendo al contempo che si tratti di doping. “L’utilizzo di ammoniaca è comune a migliaia di sportivi, è un qualcosa che si fa da decenni”, le sue parole.

Ma quali benefici dà l’ammoniaca? Stimola la respirazione e migliora il flusso sanguigno. Mica male in uno sport dove la resistenza alla fatica è importante. Per carità, non è doping ma ci siamo quasi…

Pratica che sarebbe stata utilizzata anche prima e durante la sfida contro la Croazia (poi persa ai rigori). Secondo la Bild, molti giocatori russi alla fine dell’intervallo si toccavano costantemente il naso, il che può essere un indizio di utilizzo abituale di ammoniaca da parte della nazionale russa.

Insomma, la Russia avrebbe utilizzato l’ammoniaca. Nulla di illecito. Ma sicuramente un fenomeno da tenere d’occhio.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalle bombe al Pallone d’Oro: la storia di Luka Modric, cresciuto da rifugiato in fuga dalla guerra
Esteri / Ecco come i Mondiali sono diventati una celebrazione del potere repressivo di Putin
Mondiali 2018 / Perché i prossimi mondiali 2022 si giocheranno in inverno
Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalle bombe al Pallone d’Oro: la storia di Luka Modric, cresciuto da rifugiato in fuga dalla guerra
Esteri / Ecco come i Mondiali sono diventati una celebrazione del potere repressivo di Putin
Mondiali 2018 / Perché i prossimi mondiali 2022 si giocheranno in inverno
Esteri / Da dove vengono veramente e dove sono nati i calciatori della nazionale francese definiti “africani” sui social
Mondiali 2018 / Sandro Piccinini è stato travolto dagli insulti sui social dopo la sua telecronaca della finale dei Mondiali
Esteri / Francia campione del Mondo | Mondiali 2018 | Parata | Festa | Parigi | VIDEO | LIVE
Esteri / Mondiali 2018: tutti i risultati
Esteri / Francia campione del Mondo: scontri e saccheggi a Parigi durante la festa Mondiale | VIDEO
Esteri / Le prime pagine dei giornali francesi dopo il trionfo della Nazionale di Deschamps ai Mondiali di Russia
Esteri / Finale Mondiali 2018, invasione pacifica delle “Pussy riot” | VIDEO