Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:25
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

“Esultanza schifosa”, Svezia furibonda con la Germania. E i tedeschi chiedono scusa

Immagine di copertina
I giocatori della Germania

Agli svedesi non sono andati giù alcuni atteggiamenti dopo il gol di Kroos

Esultanze, minacce e provocazioni. La sfida tra Germania e Svezia non è finita ieri sera. La gara, decisa al 95′ dal gol di Kroos, ha avuto e sta avendo diversi strascichi.

Subito dopo la partita, mentre lo svedese (ma di origini turche) Jimmy Durmaz – autore del fallo decisivo che ha portato al gol della Germania – faceva il pieno di insulti e minacce sui social, i compagni di squadra si sfogavano con i giornalisti per l’atteggiamento avuto dai tedeschi in occasione del gol vittoria.

In particolare alla nazionale svedese non è affatto andato giù il comportamento di alcuni tedeschi in panchina: Georg Behlau e Uli Voigt (due membri della DFB) che hanno esultato provocando la panchina avversaria.

“Bisognerebbe rispettare l’avversario con cui si è combattuto per 95 minuti”, ha detto l’allenatore della Svezia Janne Anderson. Anche Emil Forsberg, numero 10 degli svedesi che gioca in Bundesliga col Lipsia, si è detto indignato: “Un comportamento schifoso, hanno mancato di rispetto”.

Nella notte poi la DFB ha chiesto scusa su twitter: “È stata una partita emozionante. Alla fine alcune manifestazioni di gioia rivolte alla panchina svedese sono state eccessive. Non è questo il nostro stile. Per questo ci siamo scusati con loro”.

Una esultanza smodata da parte della Germania nata dalla pressione. Dal grosso peso sullo stomaco che si sono levati: la probabile uscita dal Mondiale alla fase a gironi. La prima nella loro storia.

“Si ha la sensazione che in molti sarebbero stati contenti se fossimo stati eliminati. Cerco sempre di evitare di vedere la tv e leggere i giornali dopo le partite”, le parole di Kroos. “Prende parola certa gente… Si sentono tutti esperti, e mi riferisco anche a quelli che scrivono. Ho la sensazione che sia più divertente parlare e scrivere male di noi. Non veniamo aiutati da tutti questi signori”, ha poi concluso.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalle bombe al Pallone d’Oro: la storia di Luka Modric, cresciuto da rifugiato in fuga dalla guerra
Esteri / Ecco come i Mondiali sono diventati una celebrazione del potere repressivo di Putin
Mondiali 2018 / Perché i prossimi mondiali 2022 si giocheranno in inverno
Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalle bombe al Pallone d’Oro: la storia di Luka Modric, cresciuto da rifugiato in fuga dalla guerra
Esteri / Ecco come i Mondiali sono diventati una celebrazione del potere repressivo di Putin
Mondiali 2018 / Perché i prossimi mondiali 2022 si giocheranno in inverno
Esteri / Da dove vengono veramente e dove sono nati i calciatori della nazionale francese definiti “africani” sui social
Mondiali 2018 / Sandro Piccinini è stato travolto dagli insulti sui social dopo la sua telecronaca della finale dei Mondiali
Esteri / Francia campione del Mondo | Mondiali 2018 | Parata | Festa | Parigi | VIDEO | LIVE
Esteri / Mondiali 2018: tutti i risultati
Esteri / Francia campione del Mondo: scontri e saccheggi a Parigi durante la festa Mondiale | VIDEO
Esteri / Le prime pagine dei giornali francesi dopo il trionfo della Nazionale di Deschamps ai Mondiali di Russia
Esteri / Finale Mondiali 2018, invasione pacifica delle “Pussy riot” | VIDEO