Covid ultime 24h
casi +10.497
deceduti +603
tamponi +254.070
terapie intensive -57

Lena Dunham, l’attrice di Girls parla della sua malattia: “Ho la sindrome di Ehlers-Danlos”

L'attrice è stata immortalata dai paparazzi con un bastone da passeggio e in camicia da notte

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 4 Nov. 2019 alle 18:10 Aggiornato il 4 Nov. 2019 alle 18:12
13
Immagine di copertina

Lena Dunham, l’attrice di Girls rivela: “Ho la sindrome di Ehlers-Danlos”

Lena Dunham è stata immortalata dai paparazzi con un bastone da passeggio, in camicia da notte e ciabatte ai piedi mentre lasciava lo studio del suo medico.

Se in un primo momento l’attrice di Girls ha preferito salvaguardare le apparenze, fingendo che il suo fosse un look da Halloween, Lena ha poi deciso di confessare la verità in un post su Instagram, spiegando di avere un disturbo genetico noto come sindrome di Ehlers-Danlos.

“Potrei essere imbarazzata da queste foto dei paparazzi, anche perché è probabilmente questo il motivo per cui qualcuno decide di pubblicarle, ma in realtà non lo sono per niente”, ha iniziato l’attrice.

“Potrei mentire e dire che si tratta di un primo travestimento per Halloween, ma a dire il vero questa è la vita quando hai dei problemi con le malattie croniche. Soffrire della sindrome di Ehlers-Danlos significa aver bisogno di un supporto maggiore rispetto a quello che mi danno i miei amici….quindi grazie bastone!”, ha precisato la Dunham.

“Per anni ho resistito, evitando di fare qualunque cosa che rendesse più semplice la mia situazione fisica, convinta del fatto che un bastone “sarebbe stato strano”. Ma è molto meno strano essere effettivamente in grado di gettarmi nella mischia che dover stare ferma a letto tutto il giorno”.

Nel 2015, Lena Dunham ha rivelato di soffrire anche di endometriosi.

Lena Dunham, cos’è la sindrome di Ehlers-Danlos

Come riportato dal professor Bruno Dallapiccola, direttore scientifico dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù IRCCS di Roma, la sindrome di Ehlers-Danlos raccoglie un gruppo eterogeneo di malattie ereditarie del tessuto connettivo. Considerata una patologia rara, con una frequenza complessiva stimata a 1 caso su 5.000-30.000 individui, in genere questa patologia non viene neanche diagnosticata. Tale sindrome non prevede una cura risolutiva. 

Riguardo il suo outfit peculiare, Lena Dunham ha spiegato di aver fatto quattro passi per andare dal dottore in abbigliamento comodo, sottolineando come un’ora dopo fosse vestita di tutto punto per una riunione di lavoro. “Sono i due volti della vita di una donna che soffre di una malattia cronica: inseguiamo comunque i nostri sogni, i nostri obiettivi, le nostre passioni (e le mode)”.

13
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.