Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:41
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » TV

L’agonizzante nuova edizione dell’Isola dei Famosi 2021

Immagine di copertina

Si è conclusa ieri sera la sequenza di arrivi tuffati dell’agonizzante nuova edizione dell’Isola dei Famosi 2021. Purtroppo offuscata dalla notizia dello scontro a fuoco avvenuto in terra friulana tra un carrarmato e un pollaio, dove un gruppo di galline rivoluzionarie stava tramando alla maniera dei carbonari contro il governo dei “Migliori”, la truppa capitanata da Ilary Totti e composta da Iva Zanicchi e Tommaso Zorzi, ha cercato, con grande fatica, di guadagnarsi la pagnotta, imbastendo una trasmissione nettamente più lenta di un film di Andrej Tarkovskij o della partita a scacchi con la morte ne “ Il settimo sigillo “ di Ingmar Bergman.

Per loro fortuna, grazie a Live-Non è la D’Urso, non riusciranno mai a vincere l’ambito premio del peggiore programma televisivo del palinsesto dei palinsesti della televisione nostrana, e per questo motivo possono portare tranquillamente e stancamente avanti la baracca senza grosse pressioni psicologiche.

Di sicuro il momento migliore si è avuto in coincidenza con il “mi sto cagando addosso” pronunciato dal cabarettista Beppe Braida un secondo prima di lanciarsi dall’elicottero verso la gloria di Cayos Cochinos, poi il top di gamma rimane in sede, tra un vorrei ma non posso e qualche battuta cattivella sul fidanzato di Vera Gemma, che purtroppo dopo mezzanotte non può più essere inquadrato in forza della legge che tutela i minori.

L’unica certezza, fino a questo momento, è che Daniela Martani sta sulle balle a tutti, probabilmente anche agli operatori di ripresa, ai cocchi e a Rosolino, e in qualche modo, visto le sue recenti performances negazioniste no-mask, è giusto così. Akash Kumar, modello con gli occhi posticci ex di “Ballando con le stelle”, ha trovato il tempo di offendersi per alcune allusioni sul fatto che un tempo si chiamasse Andrea, o Pablo, o Il Merendero, cosa che lui nega con vigore millantando una carriera scevra da qualsiasi orpello fallace, invocando la nomination e dichiarandosi scazzato, privo di motivazioni e minacciando di portare via il pallone tra uno gnè gnè e uno sbuffo sulla permanente.

Godibilissima, al contrario, la presenza di Miryea Stabile, simpatica trionfatrice de “La Pupa e il Secchione e viceversa”, portatrice di una ventata di allegria al gusto svampito di una finta incompatibilità con la geografia elementare e con il mondo della cultura in generale. Promette bene Drusilla Gucci, soave collezionista di ossa di animali, uguale spiccicata a Mercoledì, la figlia di Gomez e Morticia Addams, un po’ anemica, un po’ malinconica, ma dalla quale ci aspettiamo grandi cose, grazie anche al sostegno del pubblico da casa che le ha permesso di vincere la sfida con il Visconte Ferdinando Guglielmotti, nobile formaggiaro laziale e playboy dallo sguardo di ghiaccio, che nessuno si è filato mai nemmeno davanti alle latrine per la pausa pipì.

Paul Gascoigne invece, in buona forma nonostante una vita dispendiosa dal punto di vista fisico, rimane il cazzaro figo di sempre, tra un rutto, una linguaccia e un italiano che è comunque meno comico di “First Reaction, shock!”. Elisa Isoardi, intelligente e sensuale, ha già dimostrato una certa presenza ostentando sguardi infuocati all’indirizzo di chi ha avuto il coraggio di nominarla alla fine della tenzone, la simpatica Francesca Lodo, stuzzicando gli sceneggiatori sulla programmazione dei prossimi pestaggi tutti al femminile. Più o meno è tutto qui.

La realtà è che sarebbe meglio collegarsi direttamente con l’Isola con una telecamera fissa sui concorrenti, senza collegamenti da casa, amici fittizi, parenti in perenne attesa di un’inquadratura e di un momento per ammorbare l’audience con le loro confidenze, una bella panoramica dall’alto con i microfoni accessi e basta, che delle prove immunità e delle menate per procacciarsi una spaghettata a reti unificate pare ne abbiano tutti piene le scatole da qui all’eternità. Per il momento ci affidiamo al genio incompreso di Mercoledì e alla speranza che Gazza mostri il culo durante un collegamento, perché tanto, prima o poi, lo farà, risollevando il morale di noi poveri mortali barcamenati tra la speranza di un vaccino celere e un’autocertificazione, depressi e stanchi, in attesa di tempi migliori.

Leggi anche: Per andare in tv Daniela Martani si è tamponata e ha fatto 5 vaccini;// Isola dei Famosi 2021: i concorrenti naufraghi, ecco chi sono

Ti potrebbe interessare
Opinioni / Un patto con voi lettori (di Giulio Gambino)
Opinioni / In Italia non ci sono statue dedicate alle donne: è arrivato il momento di Ri-scrivere la storia
Opinioni / Dopo gli auguri a Dell'Utri il Corriere pubblichi anche la sua sentenza di condanna per mafia (di A. Di Battista)
Ti potrebbe interessare
Opinioni / Un patto con voi lettori (di Giulio Gambino)
Opinioni / In Italia non ci sono statue dedicate alle donne: è arrivato il momento di Ri-scrivere la storia
Opinioni / Dopo gli auguri a Dell'Utri il Corriere pubblichi anche la sua sentenza di condanna per mafia (di A. Di Battista)
Opinioni / Zaki a processo, ma in Italia né il parlamento né il governo hanno lavorato per concedergli la cittadinanza
Opinioni / Perché facciamo un nuovo settimanale (di Giulio Gambino)
Opinioni / In Italia aumentano le bollette, in Spagna si tolgono gli sgravi alle compagnie energetiche: caro Cingolani, nota la differenza
Opinioni / 11 settembre, dove siamo ora? Gli uomini che cadono dal cielo di Kabul ci hanno fatto tornare al punto di partenza
Opinioni / Pio e Amedeo hanno subito un tentativo di censura dalla Rai, ma ieri se ne sono dimenticati (di S. Lucarelli)
Opinioni / Il capolavoro politico di Salvini: sul Green Pass non ha toccato palla ed è riuscito a scontentare tutti
Opinioni / L'arroganza di Concita De Gregorio a "In Onda": zittisce Parenzo e dà lezioni a Di Maio (di S. Lucarelli)