Covid ultime 24h
casi +16.310
deceduti +475
tamponi +260.704
terapie intensive -2

“Sono un cannibale. E ho mangiato un cuore di animale ancora caldo”: i (presunti) messaggi shock dell’attore Armie Hammer

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 11 Gen. 2021 alle 18:43 Aggiornato il 11 Gen. 2021 alle 18:44
12
Immagine di copertina
Armie Hammer

Alcune frasi pubblicate online in una serie di screenshots attribuite alle chat di Armie Hammer sono diventate virali nelle ultime ore, portando le parole “Armie Hammer cannibale” tra le tendenze di Twitter. Le frasi sono state riprese dal sito americano Just Jared, ma non è ancora chiaro tuttavia se a mandare quei messaggi sia stato effettivamente l’attore statunitense o se si tratti di una bufala creata ad hoc.

Tra le frasi pubblicate, a destare  scalpore è una frase sul presunto cannibalismo di Armie Hammer. “Sono un cannibale al 100%“, avrebbe scritto l’attore, noto per aver recitato nel film Chiamami col tuo nome, del regista Luca Guadagnino. I messaggi, dal contenuto esplicito e cruento, sarebbero stati inviati dall’account Instagram di Armie Hammer (si vede la sua foto profilo) a una donna, e includerebbero resoconti grafici di atti sessuali e cannibalismo.

“Oh Mio Dio. Questo mi ha eccitato tantissimo e sono confuso nel dirne il motivo. È davvero possibile?? Così eccitato. Al pensiero di tenere il tuo cuore e controllare quando batte“, avrebbe scritto Armie Hammer. “Sono un cannibale al 100 per cento. Voglio mangiarti. Fa paura ammetterlo. Non l’ho mai ammesso prima. Ho estratto il cuore di un animale ancora vivo, una volta, e l’ho mangiato mentre era ancora caldo”, si legge negli screenshot che stanno circolando sui social.

Né l’attore né il suo staff sono intervenuti sulla questione ma nelle prossime ore potrebbero arrivare dichiarazioni per smentire il contenuto dei messaggi. Già nel 2017 Armie Hammer finì al centro delle polemiche per avere messo il “mi piace” a una serie di tweet inneggianti a pratiche sessuali estreme come il bondage. Ora la nuova accusa, stavolta nei panni di “cannibale” alla Hannibal Lecter.

Leggi anche: 1. La discografia non è un mondo per donne/2. Giortì, la nuova serie con Giulia De Lellis e Gemma Galgani è folklore allo stato puro

12
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.