Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:53
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Senza categoria

Un albero per ogni bimbo nato

Immagine di copertina

Più verde nelle città per Legge

Se fai piani per un anno, semina grano.

Se fai piani per un decennio, pianta alberi.

Se fai piani per la vita, informa ed educa le persone.

Voglio iniziare la mia nuova avventura su The Post Internazionale con questo proverbio cinese. Perché sono convinta del fatto che le azioni siano influenzate dal punto in cui si posa il nostro sguardo. Quante cose non faremmo se vivessimo solo “qui ed ora”? Ed è per questo dal 2008 mi interesso di ecologia con un progetto: Econote.it, proprio come questo blog. Sono convinta che i piccoli gesti di tutti i giorni pensati e organizzati in prospettiva siano fondamentali per iniziare un cambiamento di paradigma.

Quale migliore inizio di un bimbo che nasce e un albero che viene piantato? Adesso la legge prevede che nei Comuni con una popolazione superiore ai 15.000 abitanti per ogni bambino o bambina nato o adottato venga piantato un albero. La legge è quella del 14 gennaio 2013, n. 10 “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani” in Gazzetta Ufficiale qui. L’albero dovrà essere piantato entro i sei mesi del bimbo, vale a dire prima dei dentini o dei primi passi. E annualmente andrà fatto un censimento delle piantumazioni da parte del Comitato per lo sviluppo del verde pubblico istituito presso il presso il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare.

A ben guardare nel 1992 – trenta anni fa – era già stata introdotta una norma simile, la Cossiga-Andreotti n.113. Mi piace pensare che questo restyling della legge sia dovuto a un nuovo terreno fertile, con un significato per metà simbolico e per metà pratico, per ripopolare il verde nelle città e provare a guardare al decennio che verrà.

Ti potrebbe interessare
Senza categoria / 2 giugno 2022: frasi e citazioni sulla Festa della Repubblica
Senza categoria / Controcorrente, le anticipazioni e gli ospiti della puntata del 1 giugno 2022
Senza categoria / Bloodshot: tutto quello che c’è da sapere sul film
Ti potrebbe interessare
Senza categoria / 2 giugno 2022: frasi e citazioni sulla Festa della Repubblica
Senza categoria / Controcorrente, le anticipazioni e gli ospiti della puntata del 1 giugno 2022
Senza categoria / Bloodshot: tutto quello che c’è da sapere sul film
Esteri / California, pitbull azzanna bimba di un anno: la madre lo accoltella a morte
Lavoro / L’importanza di compilare un foglio presenze mensile
Opinioni / Contatti tra la Cina e il Vaticano: ecco qual è la strategia di Pechino nella guerra Russia-Ucraina
Senza categoria / Deadpool 2: tutto quello che c’è da sapere sul film
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Senza categoria / Il cacciatore e la regina di ghiaccio: tutto quello che c’è da sapere sul film
Senza categoria / Milan Juventus streaming e diretta tv: dove vederla