Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Senza categoria

“Ansaru”, rivendicazioni e vendette

Immagine di copertina

Il nome e la retorica dell'organizzazione che ha ucciso gli ostaggi in Nigeria

Tutti li chiamano “Ansaru” ma il loro vero nome è “Jama’at Ansar al-Muslimin fi Bilad al-Sudan”: “Gruppo dei Sostenitori  (anche nel senso di “Difensori”) dei Musulmani nei Paesi del Sudan”.

Spiega.

Nei paesi musulmani ma non arabofoni come la Nigeria, l’arabo è usato esclusivamente (o quasi) in ambito religioso.

Lì, insomma, i musulmani usano l’arabo per le preghiere o per leggere il Corano.

L’arabo coranico porta con sé desinenze dimenticate nell’arabo contemporaneo.

Di qui l’arcaismo “Ansaru” in luogo di “Ansar”.

Una “u” in più che, tuttavia, non cambia la sostanza di una denominazione molto vicina ad altre sigle (Ansar al-shari’a, Ansar al-Islam etc.) che vediamo sbocciare in questi ultimi mesi specialmente nel mondo arabo.

Anche gli Ansar al-Muslimin fi Bilad al-Sudan, d’altronde , sono “giovani”, essendo comparsi solo nel luglio scorso (ma il video “di presentazione” comparso su youtube è stato girato qualche mese prima).

Comunque: anche la denominazione geografica che compare nel nome che questi estremisti si sono dati è arcaica: i “Bilad al-Sudan” cioè sommariamente i “Paesi dei neri”, erano per i geografi arabi tutti i paesi della fascia subasahariana.

E, più precisamente, quei paesi dove le carovane degli arabi si spingevano in cerca di oro, avorio e talvolta schiavi.

Un nome che, insomma, risuona “sacro” “antico” e “califfale”, e soprattutto “pre-coloniale” ma, allo stesso tempo, ricorda che in quella “età dell’oro” cui gli estremisti si richiamano i “Bilad al-Sudan” erano alla periferia dell’impero.

Detto questo l’Emiro del gruppo, che si fa chiamare con un nome di battaglia genericissimo come “Abu Muslim al-Ansari”, afferma che l’uccisione dei sette ostaggi “cristiani” è la diretta conseguenza delle operazioni congiunte dell’esercito nigeriano e britannico in risposta al rapimento.

Il comunicato parla di cinque aeroplani britannici atterrati, della presenza di soldati e intelligence, e di operazioni di arresto (anche di donne e bambini) che avrebbero causato anche morti.

 

 

Ti potrebbe interessare
Senza categoria / 2 giugno 2022: frasi e citazioni sulla Festa della Repubblica
Senza categoria / Controcorrente, le anticipazioni e gli ospiti della puntata del 1 giugno 2022
Senza categoria / Bloodshot: tutto quello che c’è da sapere sul film
Ti potrebbe interessare
Senza categoria / 2 giugno 2022: frasi e citazioni sulla Festa della Repubblica
Senza categoria / Controcorrente, le anticipazioni e gli ospiti della puntata del 1 giugno 2022
Senza categoria / Bloodshot: tutto quello che c’è da sapere sul film
Esteri / California, pitbull azzanna bimba di un anno: la madre lo accoltella a morte
Lavoro / L’importanza di compilare un foglio presenze mensile
Opinioni / Contatti tra la Cina e il Vaticano: ecco qual è la strategia di Pechino nella guerra Russia-Ucraina
Senza categoria / Deadpool 2: tutto quello che c’è da sapere sul film
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Senza categoria / Il cacciatore e la regina di ghiaccio: tutto quello che c’è da sapere sul film
Senza categoria / Milan Juventus streaming e diretta tv: dove vederla