Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Scienza

Uber è pronta a lanciare un servizio di auto volanti entro il 2020

Immagine di copertina

L'azienda statunitense di trasporto automobilistico privato ha annunciato un nuovo e ambizioso progetto di "taxi aerei" nelle città di Los Angeles e Dallas

Le macchine volanti potrebbero arrivare molto prima di quanto ci aspettiamo. Uber ha annunciato che entro due anni sarà lanciato un servizio di taxi aerei a Los Angeles e Dallas, UberAir.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

I produttori di aeromobili come Embraer, Bell Helicopter, Pipistrel, Aurora Flight Sciences e Mooney Aviation forniranno i velivoli. Uber si occuperà invece di far funzionare il software che i passeggeri utilizzeranno per prenotare i viaggi.

Jeff Holden, capo dell’ufficio produzione di Uber, ha spiegato che il motivo per il quale sono state scelte Los Angeles e Dallas è che sono entrambe città con enormi problemi di traffico.

Le tariffe previste saranno molto simili a quelle di UberX, il servizio attualmente esistente tramite automobile.

L’obiettivo è quello di avere velivoli senza pilota, che permetteranno anche di abbassare le tariffe del servizio.

Jeff Holden si è detto fiducioso del fatto che entro le Olimpiadi del 2028 a Los Angeles, UberAir sarà ormai entrato a pieno regime, e saranno effettuati decine di migliaia di voli.

Gli aeromobili che verranno utilizzati saranno diversi dagli elicotteri, in termini di aspetto, caratteristiche tecniche, efficienza e consumo di carburante.

Le zone di decollo e di atterraggio proposte con stazioni di ricarica per aeromobili non sono ancora state costruite.

La società ha annunciato di aver firmato un accordo con gli sviluppatori immobiliari della Sandstone Properties per costruire l’hub di decollo e atterraggio presso l’aeroporto internazionale di Los Angeles e nel centro della città, nei quartieri di Santa Monica e Sherman Oaks, in tempo per il lancio nel 2020.

L’azienda ha inoltre collaborato con la NASA per sviluppare nuovi sistemi di gestione del traffico senza equipaggio per gli aeromobili che volano a bassa quota in ambienti urbani.

La certificazione della Federal Aviation Administration per aeromobili commerciali prevede due anni di test rigorosi. Oltre a ciò, l’azienda deve garantire la sicurezza e la stabilità delle batterie che alimentano l’aereo.

Ecco lo spot che presenta il nuovo servizio:
Ti potrebbe interessare
Scienza / Marte, rover Nasa trova molecole organiche: “Possibili tracce di vita”
Scienza / Settimana della Scienza ed European Researchers’ Night 2022: 450 eventi scientifici gratuiti
Scienza / Nasa, annullato ancora il lancio verso la Luna: il terzo tentativo sarà lunedì
Ti potrebbe interessare
Scienza / Marte, rover Nasa trova molecole organiche: “Possibili tracce di vita”
Scienza / Settimana della Scienza ed European Researchers’ Night 2022: 450 eventi scientifici gratuiti
Scienza / Nasa, annullato ancora il lancio verso la Luna: il terzo tentativo sarà lunedì
Ambiente / È arrivato l’abbonamento cartaceo del settimanale di The Post Internazionale
Scienza / La nuova immagine del telescopio James Webb: ecco la galassia “Ruota di carro”
Cronaca / Covid, la pandemia è nata dal mercato di Wuhan: lo confermano due nuovi studi
Scienza / Così le nostre abitudini alimentari favoriscono la diffusione di pandemie
Scienza / Spazio, individuato un segnale da una galassia lontana: “batte come un cuore”
Scienza / Stasera la Superluna del cervo, la più grande dell'anno: quando e come vederla
Scienza / La Nasa mostra le immagini scattate dal telescopio Webb che svelano l'alba dell'universo