Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:35
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Scienza

Roger Federer a Wimbledon con la divisa tecnologica con controllo climatico

Immagine di copertina
Roger Federer a Wimbledon con la sua divisa tecnologica

Il campionissimo svizzero è il nuovo testimonial del brand giapponese che ha fornito uno specialissimo abbigliamento per il controllo climatico

Roger Federer si è presentato al match inaugurale a Wimbledon con una divisa molto speciale.

La firma è quella di Uniqlo, la marca giapponese che lo ha appena ingaggiato come testimonial per l’abbigliamento tech per il controllo della temperatura.

E infatti il proposito del completo messo in mostra dallo svizzero è quello di offrire un supporto ideale per ottime performance durante l’estate.

Il nomignolo della filosofia di Uniqlo è LifeWear per un abbigliamento sportivo comodo ed efficace, che non sia troppo lontano da ciò che si può indossare tutti i giorni. Il focus, è quello di un vero e proprio condizionamento climatico su misura.

La speciale divisa di Roger Federer – L’uniforme preparata da Uniqlo per Federer è rigorosamente bianca come da canoni di Wimbledon, il Grande Slam che si gioca alle porte di Londra a luglio.

Unica nota di colore il logo rosso distintivo del brand nipponico.

Il materiale usato è il cosiddetto Dry EX sviluppato con Toray Industries. Uniqlo presenta questa tecnologia raccontando che “Dry EX è caratterizzato da una speciale struttura ad arco che si asciuga più velocemente, evitando la sensazione di vapore e appiccicosità dovuta al sudore e mantenendo una sensazione di comfort durante il gioco“.

Disegnato a Parigi, presenta un colletto molto corto, invece che un bavero più classico.

La mira di Uniqlo è presto detta. Utilizza una delle icone del tennis come Roger Federer per dimostrare che i propri tessuti possono essere ideali anche in ambito sportivo professionistico.

E tutto è retto da una ricerca tecnologica all’avanguardia.

Il fondatore Tadashi Yanai definisce la propria creatura non una società di abbigliamento ma tecnologica. E ne ha ben donde. Tra le innovazioni proprietarie ci sono i materiali Heattech e UltraLight fino al tessuto AIRsm traspirante e adattivo per la regolazione della temperatura.

Roger Federer nuovo ambassador – È la prima volta dal 1994 che l’elvetico cambia sponsor tecnico confermando le voci che davano come in chiusura il rapporto commerciale con Nike che ha vestito il campione fino a oggi.

Si parla di un contratto da oltre 300 milioni di dollari per i prossimi 10 anni. Naturalmente, avendo già 36 anni, il tennista di Basilea diventerebbe poi testimonial anche a seguito del ritiro.

Non è il primo ambassador celebre per Uniqlo che cinque anni fa aveva vestito brevemente Novak Djokovic prima che passasse a Lacoste nel 2017.

Attualmente, è sotto contratto anche l’idolo di casa in Giappone, Kei Nishikori e i due assi del tennis su sedia a rotelle Shingo Kunieda e Gordon Reid. Nel golf, annovera un nome importante come Adam Scott.

La nuova sponsorizzazione ha peraltro portato bene visto che ieri Roger Federer si è imposto col punteggio di 6-1 6-3 6-4 sul serbo Dusan Lajovic nel primo turno del Grande Slam inglese.

L’elvetico è campione uscente.

Ti potrebbe interessare
Scienza / Risposta alla lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia): i prodotti a tabacco riscaldato in Italia
Cronaca / Nuovo studio indica il mercato di Wuhan come probabile origine della pandemia
Scienza / Eclissi lunare oggi 19 novembre 2021: la più lunga da 580 anni
Ti potrebbe interessare
Scienza / Risposta alla lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia): i prodotti a tabacco riscaldato in Italia
Cronaca / Nuovo studio indica il mercato di Wuhan come probabile origine della pandemia
Scienza / Eclissi lunare oggi 19 novembre 2021: la più lunga da 580 anni
Scienza / “Uno spunto in più sulle sigarette elettroniche”: la lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia)
Cronaca / Il Nobel per la Chimica va al tedesco Benjamin List e al britannico David MacMillan, “ingegneri” delle molecole
Cronaca / Nobel per la fisica, Parisi dopo la vittoria: “Sul clima agire con urgenza”
Cronaca / L’italiano Giorgio Parisi ha vinto il premio Nobel per la fisica
Scienza / Chi sono David Julius e Ardem Patapoutian, premi Nobel per la Medicina
Ambiente / Coltivare la carne? E’ possibile e lo stanno già facendo
Cronaca / Il premio Nobel per la Medicina va agli americani Julius e Patapoutian per le loro scoperte sui recettori del tatto