Me

Il primo terremoto su Marte, lo rivela la sonda Insight Nasa. Ecco cosa succederà adesso

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 24 Apr. 2019 alle 06:31 Aggiornato il 25 Apr. 2019 alle 17:41
Immagine di copertina

Terremoto su Marte – Per la prima volta nella storia è stato rilevato un sisma su Marte, grazie alla sonda Insight della Nasa.

Un segnale “debole ma distinto”, registrato lo scorso 6 aprile dal sismometro Seis, potrebbe rappresentare il primo sisma marziano mai osservato, utile per cominciare a esplorare il cuore del pianeta rosso.

“Abbiamo aspettato il nostro primo sisma marziano per mesi”, a dirlo è  l’agenzia spaziale francese Cnes che gestisce lo strumento e che ha lanciato la notizia per prima.

I ricercatori stanno cercando di verificare l’origine del tremore marziano, per assicurarsi che venga dall’interno del pianeta e non sia causato dal vento o altre interferenze. Se confermato, secondo Bruce Banerdt della Nasa, “segnerebbe la nascita di una nuova disciplina: la sismologia marziana”.

La sonda Insight della Nasa è approdata lo scorso novembre su Marte per esplorarne la struttura interna, in modo da ricavare indizi sulle fasi più remote della formazione dei pianeti rocciosi, oltre che per studiarne la geologia e i terremoti.

Insight è stato il quindicesimo veicolo a toccare il suolo marziano dal 1971, quando su Marte si era stato inviato il sovietico Mars 2, distrutto però durante la discesa.

Grazie ai suoi sensori, Insight è diventata inoltre la stazione meteo più precisa del Pianeta Rosso: raccoglierà dati in modo continuo per i prossimi due anni per studiare i cambiamenti stagionali e le tempeste di sabbia, permettendo di perfezionare anche le indagini sui terremoti marziani.

> Insight, tutto sulla sonda della Nasa. Leggi la notizia