Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:09
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Scienza

Google riuscirà a prevedere la data della nostra morte

Immagine di copertina
Google

Negli scorsi mesi Google ha utilizzato l'intelligenza artificiale per analizzare una grande quantità di dati provenienti da oltre 216 mila pazienti adulti ricoverati in ospedale per almeno 24 ore.

Google potrebbe rivelarci il giorno in cui moriremo. No, non si tratta di fantascienza, ma di un algoritmo sviluppato dai ricercatori della società di Mountain View che potrebbe prevedere quanto abbiamo ancora da vivere con una precisione che arriverebbe fino al 95 per cento.

Negli scorsi mesi Google ha utilizzato l’intelligenza artificiale per analizzare una grande quantità di dati provenienti da oltre 216 mila pazienti adulti ricoverati in ospedale per almeno 24 ore.

In pratica sono stati sintetizzati i dati dei pazienti tra cui sesso, età ed etnia. Le informazioni sono state poi elaborate insieme ai dati sulla storia medica della persona facendo riferimento a diagnosi precedenti, risultati dei test e stato attuale di salute.

In particolare, si ritiene che il sistema sia molto efficiente dato che riesce ad utilizzare una vasta gamma di informazioni tra cui note di medici archiviate che sono state dettagliate su grafici e PDF.

Lo studio, pubblicato poi sulla rivista Nature, ha rivelato che l’algoritmo poteva prevedere con precisione il rischio di mortalità, di un nuovo ricovero in ospedale e di una eventuale degenza prolungata.

“In tutti i casi, il metodo si è dimostrato più accurato rispetto ai modelli precedentemente pubblicati”, hanno spiegato i ricercatori.

“Eravamo interessati a capire se informazioni approfondite potessero produrre previsioni valide su un’ampia gamma di patologie cliniche”, hanno poi aggiunto.

Insomma, Google potrebbe presto, molto presto, arrivare a prevedere il nostro futuro. Ma siamo proprio sicuri di voler sapere prima quanto abbiamo ancora da vivere?

Ti potrebbe interessare
Scienza / Digital Health Forum, Annalisa Chirico: “Salute e digitale, un binomio sempre più decisivo”
Scienza / La sfida tra Italia e Olanda per svelare i segreti del cosmo
Ambiente / I piccoli scienziati crescono
Ti potrebbe interessare
Scienza / Digital Health Forum, Annalisa Chirico: “Salute e digitale, un binomio sempre più decisivo”
Scienza / La sfida tra Italia e Olanda per svelare i segreti del cosmo
Ambiente / I piccoli scienziati crescono
Scienza / Come funziona la bomba atomica e perché si parla di “bomba A” e “bomba H”
Scienza / Quali sono gli effetti a lungo termine della bomba atomica: cosa succede dopo esplosione
Scienza / Quali danni potrebbe causare la bomba atomica
Scienza / Bomba atomica, tutto quello che c’è da sapere: chi l’ha inventata e quali danni ha causato
Scienza / Che cos’è la bomba atomica: come e quando è nata
Scienza / Il cervello, prima di morire, riproduce i ricordi migliori: lo studio che lo dimostra
Cronaca / Hiv, scoperta nuova variante più aggressiva e contagiosa