Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 14:20
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Salute

Inchiesta sul Gruppo San Donato: l’ex a.d. del San Raffaele respinge le accuse

Immagine di copertina
L'Ospedale San Raffaele, fiore all'occhiello del Gruppo San Donato

L'indagine coordinata dal p.m. Paolo Storari ipotizza una truffa ai danni di Regione Lombardia in merito al rimborso a prezzo pieno di farmaci acquistati con forti sconti

Secondo l’ipotesi accusatoria, i vertici del Gruppo San Donato si sarebbero fatti rimborsare a prezzo pieno dalla Regione Lombardia dei farmaci acquistati a prezzo scontato (dal 2% al 20%) da parte dei produttori. Una presunta truffa del valore di oltre dieci milioni di euro che coinvolge, in un gruppo di 11 indagati, l’ex a.d. del San Raffaele Nicola Bedin, il quale peraltro ha dichiarato di non aver ricevuto alcuna comunicazione in merito, di non essere a conoscenza di alcun illecito e di essere certo di poter provare la propria estraneità alla vicenda.

Gli altri indagati sono amministratori e responsabili commerciali di cinque grosse case farmaceutiche, un ex capo dell’ufficio acquisti e un ex responsabile dei servizi farmacia del Gruppo San Donato, che nel frattempo lo scorso dicembre ha già risarcito la Regione Lombardia. Per la stessa vicenda, lo scorso dicembre finirono ai domiciliare Massimo Stefanato, ai tempi rappresentante dell’ufficio acquisti del San Raffaele e Mario Giacomo Cavallazzi allora responsabile dei servizi di farmacia di diversi ospedali del Gruppo San Donato.

Ti potrebbe interessare
Salute / L’allarme di Alessandro Maggi, presidente di Assortopedia: ““Questi livelli di assistenza non tutelano le categorie più fragili”
Salute / Oltre l’ottobre rosa: le testimonianze di donne a cui il cancro al seno ha stravolto la vita
Salute / Farmacie online: ecco i prodotti più richiesti sul web
Ti potrebbe interessare
Salute / L’allarme di Alessandro Maggi, presidente di Assortopedia: ““Questi livelli di assistenza non tutelano le categorie più fragili”
Salute / Oltre l’ottobre rosa: le testimonianze di donne a cui il cancro al seno ha stravolto la vita
Salute / Farmacie online: ecco i prodotti più richiesti sul web
Salute / 24 milioni: gli italiani con il mal di pancia sono di gran lunga il primo partito
Salute / Gli integratori per te li suggerisce un’Intelligenza Artificiale
Interviste / Per fare un albero, ci vuole il seme. Per la sanità calabrese, una donna
Ambiente / Coltivare la carne? E’ possibile e lo stanno già facendo
Salute / Pillola anti-Covid, Merck: “Dimezza il rischio di ospedalizzazione e morte”
Salute / Sandro Lombardi, presidente Anifa “È tempo di ricominciare a prendersi cura del proprio udito”
Salute / I cani allungano la vita ai loro compagni