Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Salute

Come funziona la marijuana creata per aiutare le donne a raggiungere l’orgasmo

Immagine di copertina
Credit: We Heart It

Ci sono donne che non riescono a raggiungere l'orgasmo, per questo motivo è stata creata Sexxpot, un nuovo tipo di marijuana studiata per incrementare il piacere femminile

Per alcune donne raggiungere l’orgasmo è quasi impossibile, dal momento che per loro lo stato mentale con il quale affrontano un rapporto sessuale è tanto importante quanto il piacere fisico.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Ad aggravare ulteriormente la situazione, inoltre, ci si mette la mancanza di ricerca e di attenzione nei confronti del clitoride, causa del mistero che fluttua intorno al piacere femminile.

Per questo motivo Karyn Wagner, fondatrice della Paradigm Medical Marijuana, ha promosso l’incentivazione dell’uso di un nuovo tipo di marijuana creata con lo scopo specifico di migliorare le esperienze erotiche delle donne.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

Soprannominato Sexxpot, il nuovo tipo di marijuana agisce migliorando l’umore cerebrale di una donna e facendola sentire tranquilla, rilassata e più disinibita.

Il modo migliore per fare raggiungere l’orgasmo a una donna è utilizzare meno THC rispetto alla normalità: infatti il livello di THC nella marijuana di solito si aggira intorno al 18/20 per cento, ma il livello di THC all’interno di Sexxpot arriva intorno al 14 per cento.

In questo modo, il THC presente in Sexxpot è abbastanza per ottenere un’atmosfera sensuale, ma troppo poco per spegnere completamente l’eccitazione.

Sexxpot è studiato esclusivamente per il piacere femminile, infatti non ha lo stesso effetto sugli uomini, e le donne che l’hanno provata hanno detto che funziona perfettamente.

L’idea è venuta a Wagner dopo una notte in cui aveva fumato e poi aveva avuto un rapporto sessuale con il suo partner più piacevole del solito, dunque ha pensato di dover fare qualcosa per tutte le donne che hanno difficoltà nel provare piacere.

Ha recuperato gli elementi del tipo di erba che aveva fumato quella notte, e li ha rielaborati per creare Sexxpot, il tipo di marijuana che induce un senso di rilassamento che permetto alle donne di lasciarsi andare durante il rapporto.

Questo aiuta le donne a rilassarsi e a prendersi il loro tempo per raggiungere l’orgasmo.

In effetti la ricerca svolta da Naomi Wolf nel suo libro Vagina, mostra come il senso di tranquillità e di rilassamento sia uno dei fattori principali del piacere sessuale femminile.

A proposito di Sexxpot, la consulente di marijuana e infermiera Eloise Theisen ha parlato con The Cut, sostenendo che la composizione chimica della marijuana regola gli ormoni, e questo potrebbe essere il motivo per cui questo nuovo tipo di marijuana funziona per alcune donne.

Anche l’attivista per la marijuana e co-fondatore del Harbourside Health Center, Stephen D’Angelo, ha fornito le sue recensioni positive, ricordando però che fumare marijuana non è da tutti: ci sono persone che provano effetti molto negativi a causa del fumo.

Sicuramente Sexxpot non risolverà un problema consistente e frequente come quello dell’irraggiungibile orgasmo femminile, però è un passo avanti nella ricerca, ed è confortante per tutte le donne sapere che l’interesse per l’argomento cresce ogni anno di più.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

Ti potrebbe interessare
Salute / Tornano le domeniche di prevenzione di Nonno Ascoltami! nelle piazze italiane
Salute / “I vaccini non generano varianti virali”, la Federazione italiana dei medici sfata la fake news
Salute / Allarme di Alessandro Berti: “Chiediamo inclusione sociale, rispetto della persona”
Ti potrebbe interessare
Salute / Tornano le domeniche di prevenzione di Nonno Ascoltami! nelle piazze italiane
Salute / “I vaccini non generano varianti virali”, la Federazione italiana dei medici sfata la fake news
Salute / Allarme di Alessandro Berti: “Chiediamo inclusione sociale, rispetto della persona”
Salute / Scopri le grandi proprietà dell’avocado per la tua pelle
Cucina / Il caffè: un beneficio in tazza
Salute / Menzietti (ANA): “Il modello italiano di prevenzione per ipoacusici è un’eccellenza, deve restare tale”
Salute / “Ecco quali sono i benefici secondari di Pfizer e Moderna”: lo studio Usa
Salute / Il paradosso dei dispositivi medici ‘su misura’ per persone con disabilità
Cronaca / Rimosse due vertebre, raddrizzata schiena curva di 100 gradi: l’intervento senza precedenti a Bologna
Salute / Ascolta e impara. Le nuove frontiere delle protesi acustiche