Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:49
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Salute

Influenza: si avvicina il picco, mezzo milione di contagi e 23 morti

Immagine di copertina

La stagione dell’influenza è ormai nel vivo. Sono circa 500mila i contagi registrati in questa settimana.

“Ci si avvicina al picco epidemico stagionale. Ancora un brusco aumento del numero di casi di sindrome influenzale. Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 571mila”, si legge sul bollettino FluNews-Italia, diffuso dall’Istituto Superiore di sanità (Iss). “Nella terza settimana del 2019 sono stati segnalati 125 casi gravi da influenza confermata di cui 23 deceduti”, si legge nel bollettino.

Nell’83 per cento dei casi i soggetti non erano vaccinati. L’incidenza totale è stata pari a 9,4 casi per mille assistiti.

Circa il 73 per cento dei casi di sindrome simil-influenzale ha riferito di non essere stato visitato da un medico del Servizio sanitario nazionale ma di aver avuto una sindrome simil-influenzale.

Un ragazzo di 14 anni è morto in seguito alle complicanze di un’influenza dopo essere stato dimesso dall’ospedale. Luigi Martignago, di Musano di Trevignano è morto all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso per un infarto provocato da una miocardite di origine virale.

Che cos’è l’influenza

L’influenza è una malattia provocata da virus del genere Orthomixovirus, che infettano le vie aeree (naso, gola, polmoni). È molto contagiosa, perché si trasmette facilmente attraverso goccioline di muco e di saliva, con tosse e starnuti, ma anche semplicemente parlando vicino a un’altra persona, o per via indiretta, attraverso il contatto con mani contaminate dalle secrezioni respiratorie.

È tra le poche malattie infettive che si possono sperimentare più volte, nel corso della propria esistenza, indipendentemente dallo stile di vita, dall’età e dal luogo in cui vive.

In Italia, come nel resto d’Europa, l’influenza si presenta con epidemie annuali durante la stagione invernale. Casi sporadici possono verificarsi anche al di fuori delle normali stagioni influenzali.

I sintomi dell’influenza sono simili a quelli di molte altre malattie, il termine “influenza” viene quindi spesso usato impropriamente.

Ti potrebbe interessare
Salute / Influenza australiana, è boom di casi: ecco quali sono i sintomi e le cure
Salute / Multe ai no vax over 50, Schillaci: “Riscuoterle potrebbe costare di più di quello che poi ne potrebbe derivare”
Salute / Infanzia bruciata: una rete “a maglie strette” per contrastare gli abusi e il disagio
Ti potrebbe interessare
Salute / Influenza australiana, è boom di casi: ecco quali sono i sintomi e le cure
Salute / Multe ai no vax over 50, Schillaci: “Riscuoterle potrebbe costare di più di quello che poi ne potrebbe derivare”
Salute / Infanzia bruciata: una rete “a maglie strette” per contrastare gli abusi e il disagio
Salute / Trucchi antietà: scopri la corretta skincare routine quotidiana
Salute / Quarantena per gli asintomatici, Schillaci: “Dopo 5 giorni potranno tornare a lavoro”
Salute / Tutte le differenze tra dispositivo medico e medicinale
Salute / Una donna è sopravvissuta a 12 tumori: è il primo caso al mondo
Salute / Capelli: ecco come prendersene cura
Salute / Meloni voleva reintegrare i medici no vax per problemi di organico, ma gli interessati sono meno di 2mila
Salute / Rimedi alternativi e naturali contro i disturbi provocati dallo stress