Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 06:09
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Salute

Tra le cause dell’impotenza c’è anche il “passo corto”

Immagine di copertina

Secondo una ricerca giapponese, i maschi con un passo più breve sono più soggetti a disfunzione erettile

Impotenza, tra le cause anche il passo corto

Gli uomini che camminano con passi piccoli hanno molte più probabilità di essere impotenti. È il risultato a cui è giunta una ricerca giapponese sul rischio di impotenza. Gli scienziati hanno studiato le cause e i sintomi dell’impotenza e hanno scoperto che i maschi con un passo corto hanno il 40 per cento in più di probabilità di soffrire di disfunzione erettile. E la colpa sarebbe da attribuire a muscoli pelvici deboli.

Secondo gli esperti giapponesi, quindi, l’esercizio di questi muscoli non solo può aiutare i ragazzi ad accelerare il loro passo, ma anche a migliorare le loro erezioni. Il ricercatore capo Shingo Hatakeyama, della Scuola di Medicina dell’Università di Hirosaki, ha dichiarato: “La forza muscolare e la flessibilità del bacino e delle gambe sono fattori chiave per la disfunzione erettile”.

La disfunzione erettile, nota anche come impotenza, è l’incapacità di ottenere e mantenere una rigidità. Circa cinque milioni di inglesi sono affetti da questa condizione.

Le cause possono essere psicologiche o fisiche. Possono dipendere dallo stress e dalla depressione. Ma anche dalle condizioni che influenzano il flusso sanguigno, comprese le malattie cardiache e il diabete. E, infine, dalla salute dei muscoli pelvici.

La ricerca sull’impotenza

Lo studio, pubblicato sul Journal of Sexual Medicine, ha esaminato la relazione tra andatura e disfunzione erettile in 324 uomini. Gli scienziati, studiando le cause dell’impotenza, hanno testato la lunghezza del passo di ciascun partecipante e l’altezza del piede mentre camminava. I risultati mostrano che gli uomini con i passi più piccoli e il sollevamento più breve da terra avevano il 40 per cento in più di probabilità di lottare con l’impotenza.

Gli esperti ritengono che la debolezza dei muscoli pelvici sia tra le cause dell’impotenza. Per questo hanno suggerito uno stile di vita con esercizi regolari che potrebbero aiutare a migliorare le prestazioni sessuali negli uomini.

“Il passo può essere correlato con la forza e la libido e quindi il testosterone che guida la funzione sessuale. Forse un passo più lungo è correlato a un migliore funzionamento dei vasi sanguigni o a una maggiore fiducia nelle prodezze sessuali”, dice il professor Raj Persad, consulente urologo presso Bristol Urology Associates, al quotidiano The Sun.

È vero che il ciclismo causa la disfunzione erettile?

Guardare troppi porno causa la disfunzione erettile?

Ti potrebbe interessare
Salute / I cani allungano la vita ai loro compagni
Salute / Vincenzo Falabella, presidente FISH Onlus ““Le paralimpiadi insegnino alla politica che questo Paese deve diventare accessibile”
Salute / Tornano le domeniche di prevenzione di Nonno Ascoltami! nelle piazze italiane
Ti potrebbe interessare
Salute / I cani allungano la vita ai loro compagni
Salute / Vincenzo Falabella, presidente FISH Onlus ““Le paralimpiadi insegnino alla politica che questo Paese deve diventare accessibile”
Salute / Tornano le domeniche di prevenzione di Nonno Ascoltami! nelle piazze italiane
Salute / “I vaccini non generano varianti virali”, la Federazione italiana dei medici sfata la fake news
Salute / Allarme di Alessandro Berti: “Chiediamo inclusione sociale, rispetto della persona”
Salute / Scopri le grandi proprietà dell’avocado per la tua pelle
Cucina / Il caffè: un beneficio in tazza
Salute / Menzietti (ANA): “Il modello italiano di prevenzione per ipoacusici è un’eccellenza, deve restare tale”
Salute / “Ecco quali sono i benefici secondari di Pfizer e Moderna”: lo studio Usa
Salute / Il paradosso dei dispositivi medici ‘su misura’ per persone con disabilità