Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Salute

“Ma non esiste più, è una malattia antica”: lo spot che sfata gli stereotipi sulla tubercolosi

Nel mondo la malattia registra dieci milioni di casi ogni anno. Solo nel 2017 ha causato 1,6 milioni di morti

Giornata mondiale per la lotta alla tubercolosi | Oggi, 24 marzo 2019, è la giornata internazionale della lotta alla Tubercolosi, una malattia su cui sono diffusi ancora molti stereotipi.

A livello mondiale, la Tubercolosi (Tbc) è una delle 10 cause principali di morte, e oltre ai problemi di accesso alle cure c’è la questione dello stigma e discriminazione che molte persone affette devono affrontare quotidianamente.

Osservatorio AiDS – Aids Diritti Salute, Friends of the Global Fund Europe, Aidos – Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo e Bluestocking hanno realizzato il progetto “Aids, Tubercolosi e Malaria: fatti e stereotipi”.

Tre spot per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tre grandi epidemie che ancora oggi uccidono milioni di persone nel mondo. Tre brevi video costruiti attorno agli stereotipi più comuni diffusi sulle tre malattie e sul ruolo del Fondo Globale per sconfiggerle. Tre pillole pensate per essere diffuse e rilanciate in occasione delle tre giornate internazionali ad esse dedicate. Per questo oggi è stato lanciato lo spot sulla tubercolosi.

Ecco alcuni dati mondiali sulla tubercolosi:

• Dieci milioni di casi ogni anno, 1,6 milioni di morti nel 2017
• Bambine/i sono fra le categorie più vulnerabili: nel solo 2017 1 milione di minori ha contratto la Tbc
e 230.000 sono morti a causa della malattia
• Gli effetti indesiderati delle cure per la Tbc portano molti pazienti ad abbandonare il trattamento
portando ad avere nel 2017 oltre mezzo milione di persone con resistenza ai farmaci antitubercolari
• Una persona con una forma attiva e non trattata di Tbc può trasmettere la malattia ad altre 15
persone in un solo anno
• Porre fine all’epidemia di TBC entro il 2030 è uno degli obiettivi dell’Agenda 2030 sottoscritta dalle
Nazioni Unite nel 2015
• Il Fondo Globale è uno degli strumenti più efficaci per la lotta alla Tbc e da solo fornisce più del 65%
dei finanziamenti internazionali

>>“Questa è roba da froci, immigrati e tossici. Che ce frega a noi?”, il potente spot contro l’Aids

Ti potrebbe interessare
Salute / L’allarme di Alessandro Maggi, presidente di Assortopedia: ““Questi livelli di assistenza non tutelano le categorie più fragili”
Salute / Oltre l’ottobre rosa: le testimonianze di donne a cui il cancro al seno ha stravolto la vita
Salute / Farmacie online: ecco i prodotti più richiesti sul web
Ti potrebbe interessare
Salute / L’allarme di Alessandro Maggi, presidente di Assortopedia: ““Questi livelli di assistenza non tutelano le categorie più fragili”
Salute / Oltre l’ottobre rosa: le testimonianze di donne a cui il cancro al seno ha stravolto la vita
Salute / Farmacie online: ecco i prodotti più richiesti sul web
Salute / 24 milioni: gli italiani con il mal di pancia sono di gran lunga il primo partito
Salute / Gli integratori per te li suggerisce un’Intelligenza Artificiale
Interviste / Per fare un albero, ci vuole il seme. Per la sanità calabrese, una donna
Ambiente / Coltivare la carne? E’ possibile e lo stanno già facendo
Salute / Pillola anti-Covid, Merck: “Dimezza il rischio di ospedalizzazione e morte”
Salute / Sandro Lombardi, presidente Anifa “È tempo di ricominciare a prendersi cura del proprio udito”
Salute / I cani allungano la vita ai loro compagni