Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:34
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Salute

Covid, arriva il test che in 4 ore riconosce la variante del virus

Immagine di copertina

Si chiama CoVarScan e può individuare in quattro ore le varianti del Covid nei soggetti positivi. Il test arriva dagli Stati Uniti e i risultati sono stati presentati sulla rivista Clinical Chemistry dai ricercatori dell’Ut Southwestern Medical Center di Dallas, in Texas, guidati dal patalogo Jeffrey Sorelle. Il team ha spiegato che conoscere in tempi brevi la variante del Covid aiuterebbe a costruire la terapia adatta al ceppo del virus.

L’analisi effettuata da CoVarScan separa i frammenti del virus e li evidenzia con colori fluorescenti (multiplex fragment analysis) usando la tecnica Pcr che ormai è nota anche ai non addetti ai lavori. È infatti quella dei tamponi molecolari: la reazione a catena della polimerasi. Il test è riuscito già a individuare e  adifferenziare le varianti Delta, Mu, Lambda, Omicron e Omicron 2. I campioni utilizzati sono stati prelevati da 3544 pazienti risultati positivi al Covid.

CoVarScan per identificare le varianti separa otto parti del virus, solitamente diverse in base ai ceppi. Poi rileva le piccole mutazioni in cui varia la sequenza dei blocchi che costituiscono l’Rna e misura la lunghezza delle regioni genetiche ripetitive. Con il progredire della malattia, queste tendono a crescere e a ridursi. Il test garantisce il 96 per cento di sensibilità e il 99 per cento di specificità. Questo tipo di strumento “richiede un adeguamento costante per le nuove varianti”, ha spiegato Sorelle. Ma nel caso specifico, CoVarScan “non ha avuto bisogno di alcun adeguamento in più di un anno, sta ancora funzionando molto bene”.

Oggi per il sequenziamento di un virus occorrono 24-48 ore, con questo strumento, invece, soltanto quattro. Ma avrà dei costi alti essendo un test da laboratorio. “Conoscere in tempi rapidi la diffusione delle varianti è utile se i numeri sono importanti, come adesso; meno se i numeri dovessero scendere. Inoltre non conosciamo quale sarà il costo del dispositivo, quindi al momento non possiamo valutare se i costi-benefici saranno reali”, ha detto il presidente dell’Associazione Microbiologi Clinici Italia, Pierangelo Clerici, al Corriere della Sera.

Ti potrebbe interessare
Salute / Burioni sui 12 pazienti guariti dal tumore senza chemio o chirurgia: “Studio lascia a bocca aperta”
Ambiente / È arrivato l’abbonamento cartaceo del settimanale di The Post Internazionale
Interviste / Come avere la pancia piatta e tonica con l’intervento di addominoplastica
Ti potrebbe interessare
Salute / Burioni sui 12 pazienti guariti dal tumore senza chemio o chirurgia: “Studio lascia a bocca aperta”
Ambiente / È arrivato l’abbonamento cartaceo del settimanale di The Post Internazionale
Interviste / Come avere la pancia piatta e tonica con l’intervento di addominoplastica
Cronaca / Zanzare killer, a rischio i nascituri
Salute / Aborto, l’associazione Luca Coscioni lancia la piattaforma per le segnalazioni anonime sull’applicazione della 194
Salute / Imparare la lezione per prevenire e affrontare le future pandemie: il policy paper del Network italiano Salute Globale
Salute / Covid, Pregliasco: “Fragili e anziani devono fare subito la quarta dose. Inutile aspettare l’autunno”
Salute / Lo stretto legame tra PCOS e sindrome metabolica
Salute / Con Voi: l’assistenza domiciliare a casa tua
Salute / Col prosciutto negli occhi e i figli obesi