Me

Europee 2019: come hanno votato gli italiani all’estero

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 27 Mag. 2019 alle 08:31 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 01:56
Immagine di copertina

Voto italiani all’estero – Domenica 26 maggio i cittadini italiani si sono recati alle urne per eleggere i propri rappresentati al Parlamento europeo.

Fin dai primi exit poll è risultata evidente la vittoria della Lega, che ha conquistato il primo posto distaccandosi nettamente dal suo alleato di governo e dalle altre forze politiche.

Il partito del vicepremier Matteo Salvini ha infatti conquistato il 34,39 per cento delle preferenze, seguito dal Partito democratico con il 22,83 e dal Movimento, che ha portato a casa un risultato particolarmente deludente (16,93 per cento).

Ma come è andato il voto all’estero? 

I cittadini italiani che risiedono all’estero hanno espresso un voto ben differente rispetto a quello di chi vive in Italia, secondo quanto riportato dal sito Eligendo.

Qui i risultati delle Elezioni europee, paese per paese

Primo partito infatti risulta essere il Partito democratico, che raggiungo il 35,36 per cento delle preferenze e distacca nettamente gli altri candidati.

La Lega infatti si ferma ad un 8,8 per cento che stride con i risultati che il Carroccio ha ottenuto in Italia. Ancora peggiore il dato del Movimento 5 stelle, che si ferma al 6,2.

A questo link abbiamo spiegato com’è cambiata la distribuzione dei seggi italiani dal 2014 a oggi

Stesso risultato quello di Europa verde (6,2 per cento), seguita da +Europa – Italia in comune – Pde Italia con il 5,6 per cento. La Sinistra arriva al 2,4 per cento.

Deludente anche il risultato del fronte del centrodestra: Forza Italia si ferma al 2,8 mentre Fratelli d’Italia è dato all’1,4 per cento.

Risultati in Italia:

• Lega: 34,39 per cento
• Partito democratico: 22,83 per cento
• Movimento Cinque Stelle: 16,93 per cento
• Forza Italia: 8,73 per cento
• Fratelli d’Italia: 6,44 per cento
• +Europa: 3,10 per cento
• Europa Verde: 2,3 per cento
• Partito Comunista: 0,88 per cento
• Partito animalista: 0,6 per cento
• Svp: 0,54 per cento
• Popolo della famiglia: 0,43 per cento
• CasaPound: 0,33 per cento
• Popolari per l’Italia: 0,3 per cento
• Partito Pirata: 0,23 per cento
• Forza Nuova: 0,15 per cento
• Autonomie per l’Europa: 0,07 per cento