Me

Sugar tax, il ministro Fioramonti chiede che i proventi vengano destinati alla scuola e alla ricerca

Di Laura Melissari
Pubblicato il 17 Ott. 2019 alle 15:22 Aggiornato il 17 Ott. 2019 alle 16:08
Immagine di copertina
Credits:AFP

Sugar tax, Fioramonti chiede che i proventi vengano destinati alla scuola e alla ricerca

“Fermi tutti. Allora non era un’idea così campata in aria, no? Non mi aspetto di essere ringraziato dal governo per aver portato questa idea nel Paese, ma mi aspetto che i proventi vadano tutti a scuola, università e ricerca come nell’idea iniziale. Sarebbe il minimo sindacale”. Lo scrive su Twitter il ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti, commentando l’annuncio del ministro Roberto Gualtieri di una “sugar tax” in manovra.

Nella manovra rientrerò “la cosiddetta sugar tax, che sarà limitata alle bevande e non si occuperà di merendine”. Lo chiarisce il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, nell’intervista pubblicata oggi sul Sole 24 Ore.

La sugar tax è una tassa sugli zuccheri. È una delle novità della manovra economica 2020 che il governo sta mettendo a punto in questi giorni. Il disegno di legge della Legge di Bilancio dovrebbe arrivare entro il 20 ottobre. In questo articolo elenchiamo le principali informazioni, cos’è e come funziona il balzello.

Qui altri link utili:

Ministro Fioramonti: “Aumentiamo l’Iva alla Coca Cola”

“Ecco perché le lobby vogliono impedire la tassa sulle merendine che ho proposto”: il ministro Fioramonti parla a TPI

Nuova tassa su merendine e bibite gassate? Giusto, finalmente si torna a parlare di politica

Manovra 2020, torna l’ipotesi sugar tax: la tassa sugli zuccheri aggiunti