Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Casalmaggiore, sindaco leghista rieletto attacca gli avversari: “Feccia”

Il sindaco leghista di Casalmaggiore, comune in provincia di Cremona, è tornato a far parlare di sé.

Non sa leggere il giuramento in italiano, il sindaco le nega la cittadinanza

Filippo Bongiovanni è stato rieletto in occasione delle recenti elezioni amministrative che hanno visto la Lega trionfare ancora una volta nel comune cremonese.

Bongiovanni ha sconfitto al ballottaggio del 9 giugno il suo avversario Fabrizio Vappina e ha festeggiato la vittoria tenendo un discorso davanti ai suoi sostenitori.

Peccato però che a un certo punto i toni del sindaco siano cambiati drasticamente, come si vede nel video di CremonaOggi. A far infervorare il primo cittadino è stato il pensiero dei suoi avversari e delle accuse da loro ricevute durante la campagna elettorale.

“Ringrazio i miei genitori, le persone che mi vogliono bene e quelle che sono tornate dal mare solo per votarmi”: fin qui tutto bene.

Poi l’attacco agli avversari e al loro comportamento ben poco gradito dal sindaco di Casalmaggiore: “Non ringrazio, invece, quelli che hanno raccontato balle: sono feccia, feccia, feccia!”.

Come detto, non è la prima volta che Bongiovanni fa parlare di sé. Il 16 aprile il primo cittadino era salito agli onori della cronaca per aver negato la cittadinanza italiana a una donna di origini ghanesi.

Come si ottiene la cittadinanza italiana

La donna aveva con sé la documentazione che provava i suoi dieci anni di permanenza regolare in Italia, ma il problema è sorto quando è giunto il momento di leggere la formula di rito per il giuramento: l’interessata non è stata capace di scandirla correttamente e il sindaco ha quindi deciso di non concedere alla donna la cittadinanza.

Ti potrebbe interessare
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”
Politica / “I partiti non fanno più politica”: la storica intervista di Berlinguer a Scalfari sulla Questione Morale
Ti potrebbe interessare
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”
Politica / “I partiti non fanno più politica”: la storica intervista di Berlinguer a Scalfari sulla Questione Morale
Politica / “Vestito inappropriato”: cronista allontanata da Montecitorio. Poi le scuse: “È stato un errore”
Politica / Segreti di Stato: il buco nero della direttiva Draghi sui dossier Nato
Politica / D’Alema a TPI: “Nel pensiero di Berlinguer la sinistra può trovare le risposte ai problemi di oggi”
Politica / Facciamo eleggere: la campagna per le amministrative del Forum Disuguaglianze e Diversità. “Sosteniamo chi si batte per giustizia sociale e ambientale”
Politica / Draghi convoca il Cdm d’urgenza e lancia l’ultimatum ai partiti: o votate le riforme o niente Pnrr
Politica / Commissione Esteri, Meloni a Conte: “Se sei serio ritira di Maio”. “Sei all’opposizione o voti con Renzi?”
Politica / Ddl Zan, i dem rilanciano la legge: “Disposti a modifiche, ma sull’identità di genere non si tratta”