Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Sindacalista ucciso da un camion durante una manifestazione, Draghi: “Addolorato, si faccia luce”

Immagine di copertina

Il sindacalista di nome Adil Belakhdim dei Si Cobas di 37 anni è morto questa mattina investito da un camion davanti ai cancelli della Lidl di Biandrate, a pochi chilometri da Novara. Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo, con un gruppo di una ventina di lavoratori, stava effettuando un presidio. Stavano cercando di ostacolare l’ingresso e l’uscita dei mezzi dall’azienda. Tra i manifestanti e un autista sarebbe scoppiato un diverbio. Quando il camionista ha forzato il blocco, cercando di varcare i cancelli del magazzino, avrebbe investito il rappresentante dei Cobas e alcuni altri lavoratori. Due sono stati portati in ospedale. Non sarebbero in gravi condizioni. Da mondo della politica sono arrivati molti messaggi di cordoglio.

“Sono molto addolorato per la morte di Adil Belakhdim. È necessario che si faccia subito luce sull’accaduto”, ha commentato il presidente del Consiglio Mario Draghi a margine del bilaterale con il premier spagnolo Pedro Sanchez.

“È gravissimo quello che è accaduto di fronte ai cancelli di un magazzino di Biandrate, vicino Novara. La tragica morte del sindacalista Adil Belakhdim è avvenuta in circostanze che andranno immediatamente chiarite. Nel settore della logistica stiamo assistendo ad una escalation intollerabile di episodi di conflittualità sociale che richiedono risposte urgenti. Alla famiglia del sindacalista la nostra vicinanza”. Così il Ministro del Lavoro Andrea Orlando.

“Provo davvero profondo dolore per la morte del sindacalista Adil Belakhdim. Non si può morire così, manifestando per i propri diritti costituzionalmente garantiti. A nome del gruppo @DeputatipdPD esprimo ai familiari e ai colleghi di Adil il nostro più sincero cordoglio”, scrive su Twitter Debora Serracchiani.

“Sono vicina alla famiglia e ai figli di #AdilBelakhdim. I fatti di #Novara richiedono un immediato chiarimento ma anche una riflessione collettiva: nell’Italia che riparte, che torna a lavorare e presto tornerà a crescere, non si può morire di lavoro o per il lavoro”, scrive la ministra per il Sud Mara Carfagna.
Ti potrebbe interessare
Politica / Meloni rompe il suo tabù sul ventennio: “Matteotti fu ucciso da squadristi fascisti per le sue idee”
Politica / De Luca: “Meloni stronza? Non avevo sentito”. Poi replica sarcastico | VIDEO
Politica / Elezioni europee, la Commissione antimafia segnala 7 candidati impresentabili
Ti potrebbe interessare
Politica / Meloni rompe il suo tabù sul ventennio: “Matteotti fu ucciso da squadristi fascisti per le sue idee”
Politica / De Luca: “Meloni stronza? Non avevo sentito”. Poi replica sarcastico | VIDEO
Politica / Elezioni europee, la Commissione antimafia segnala 7 candidati impresentabili
Politica / “Presidente De Luca, sono quella stronza della Meloni”: il video virale del faccia a faccia tra la premier e il governatore campano
Interviste / Gli educatori e i pedagogisti avranno il loro albo. Parla la presidente dell’associazione di categoria
Politica / Il ministro Salvini cambia le regole sugli autovelox: ecco le principali novità
Politica / Meloni sbeffeggia La7: “Salotti radical chic”. Formigli: “Insulta i telespettatori”. E Mentana le rinnova l’invito
Politica / Stop alla cannabis light, il Governo vuole equipararla a quella non light
Politica / Palermo, trovato morto il marito dell’eurodeputata Donato: “L’hanno ucciso”
Politica / “Benvenuti a TeleMeloni”: la premier provoca. E attacca Schlein: “La sinistra limita la libertà”