Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:14
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Hackerato il sito del sindaco di Sesto San Giovanni: il volto di Liliana Segre in homepage

Immagine di copertina

Hackerato il sito del sindaco di Sesto San Giovanni

Sesto San Giovanni resta al centro dell’attenzione: dopo il no dell’amministrazione comunale alla cittadinanza onoraria a Liliana Segre, il sito del sindaco è stato hackerato e sulla homepage è possibile vedere solo il volto della senatrice a vita.

È successo nella notte tra mercoledì e giovedì: il sito ufficiale del sindaco della cittadina dell’hinterland milanese Roberto Di Stefano è stato oggetto di un attacco hacker e da quel momento l’unica pagina consultabile è quella della home, dove, a tutto schermo compare il volto severo della sopravvissuta ai campi di sterminio nazisti.

La homepage del sito del sindaco di Sesto San Giovanni

Il Consiglio comunale di Sesto San Giovanni ha respinto la proposta del Movimento Cinque Stelle di conferire la cittadinanza onoraria alla senatrice Segre, 89 ani, nella serata del 19 novembre. “Liliana Segre non ha a che fare con la storia della nostra città e darle la cittadinanza sarebbe svilente per lei perché è una strumentalizzazione politica”, ha detto il sindaco Di Stefano per giustificare la decisione del Consiglio comunale.

Decisione che ha scatenato la polemica e la reazione di qualche hacker che è entrato in azione e ha giocato lo “scherzetto” al primo cittadino di Sesto San Giovanni. Di Stefano parla di strumentalizzazione politica, ma il comune del Milanese è stato a lungo conosciuto come la Stalingrado d’Italia. Tradizionalmente di sinistra, Sesto San Giovanni è stato tra i comuni protagonisti della lotta al nazifascismo durante la Seconda Guerra Mondiale.

Dal 2017 la cittadina è guidata dal centrodestra, con il sindaco Di Stefano, eletto tra le fila di Forza Italia. Quello di Sesto San Giovanni è solo l’ultimo degli episodi che vede coinvolta la senatrice a vita Liliana Segre. Negli ultimi giorni a negare la cittadinanza onoraria alla sopravvissuta di Auschwitz è stato anche il comune di Biella. Il sindaco Claudio Corradini ha chiesto scusa alla senatrice, ma in qualche modo si è giustificato parlando di “speculazione indegna”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Aumenti bollette, Draghi annuncia nuovi provvedimenti per tutelare le fasce deboli
Politica / Grillo difende il reddito di cittadinanza: “Una delle riforme sociali più importanti della storia”
Cronaca / Bilancio, governo approva documento programmatico: addio a Quota 100, più controlli sul Reddito di cittadinanza
Ti potrebbe interessare
Politica / Aumenti bollette, Draghi annuncia nuovi provvedimenti per tutelare le fasce deboli
Politica / Grillo difende il reddito di cittadinanza: “Una delle riforme sociali più importanti della storia”
Cronaca / Bilancio, governo approva documento programmatico: addio a Quota 100, più controlli sul Reddito di cittadinanza
Politica / Camera, il ritorno di Enrico Letta: standing ovation del Pd. “Non chiederemo il voto anticipato”
Politica / Assalto squadrista alla Cgil, Lamoregese: “Respingo accuse di strategia della tensione”
Politica / “Un amore chiamato politica”: il ministro Di Maio annuncia il suo primo libro
Politica / Michetti commenta la sconfitta a Roma con una gaffe: "L'esito del voto è laconico"
Politica / Ballottaggi, Conte: “Ha vinto l’astensione. A Roma, Torino e Trieste opposizione costruttiva del M5s”
Politica / Chi è Roberto Gualtieri, il nuovo sindaco di Roma
Politica / Ballottaggio Torino, gli exit poll: le proiezioni dei risultati delle comunali