Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:31
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Nel pieno della trattativa sui ministri Salvini ha postato un video di un migrante che spenna un piccione

Immagine di copertina
Il leader della Lega Matteo Salvini

Il leader della Lega inizia il messaggio con l'annuncio dell'imminente chiusura dei giochi per la scelta dei ministri: "Ultime ore di lavoro per il governo. Ce la stiamo mettendo tutta". Poi i toni e il contenuto cambiano radicalmente

Nel pieno della chiusura della complessa trattativa per la formazione del nuovo governo, il leader della Lega, Matteo Salvini, ha pubblicato un post su Twitter.

Niente di strano, parlando di Salvini, visto l’enorme utilizzo che il prossimo vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno del nuovo governo Conte fa dei social network.

Ciò che ha maggiormente colpito è stato il contenuto del post in questione, soprattutto vista la delicatezza del momento.

Salvini inizia il messaggio con l’annuncio dell’imminente chiusura dei giochi per la scelta dei ministri: “Ultime ore di lavoro per il governo. Ce la stiamo mettendo tutta”, esordisce il leader del Carroccio.

Il post continua, ma il registro cambia: “Intanto la cronaca ci riporta alla dura realtà, con un immigrato che SPENNA I PICCIONI in pieno giorno e in mezzo alla strada… A casa!!!”.

Il tutto corredato dal video di un migrante fermo al semaforo che, appunto, spenna la carcassa di un volatile.

Un primo assaggio della politica che Salvini potrebbe condurre una volta salito al Viminale, toni che peraltro ha sempre utilizzato durante la campagna elettorale, che per il leader leghista sembra non avere mai fine.

Il fatto ripreso nel video è avvenuto il 26 maggio a Firenze, nella zona di Porta al Prato, dove un uomo di 33 anni originario del Togo è stato visto (e filmato), mentre buttava pezzi di piccioni morti all’interno delle auto con i finestrini aperti.

Fermato dalla polizia municipale, il migrante è stato trovato sprovvisto di documenti ed è stato condotto al comando di polizia, dove ha trascorso la notte in cella.

È stato denunciato con l’accusa di aver violato la legge sull’immigrazione e di atti di crudeltà verso gli animali.

L’uomo rischia una condanna fino a 2 anni di reclusione.

Ecco il post di Salvini con il video del migrante che spenna un piccione:

Ti potrebbe interessare
Politica / Barca a TPI: “La dote ai 18enni è stata spiegata male. Draghi? Un conservatore. E il suo Pnrr non ha visione”
Politica / Salvini: “Ora liberiamo gli italiani dall’obbligo della mascherina”
Politica / Vaccini, De Luca ci ripensa: anche la Campania si adegua al "mix vaccinale"
Ti potrebbe interessare
Politica / Barca a TPI: “La dote ai 18enni è stata spiegata male. Draghi? Un conservatore. E il suo Pnrr non ha visione”
Politica / Salvini: “Ora liberiamo gli italiani dall’obbligo della mascherina”
Politica / Vaccini, De Luca ci ripensa: anche la Campania si adegua al "mix vaccinale"
Politica / Nomine Rai, le anticipazioni su TPI: spuntano due nuovi nomi per i vertici di Viale Mazzini
Politica / Speranza: “A fine luglio Italia fuori dallo stato d’emergenza. AstraZeneca? Nessuno è una cavia da laboratorio”
Politica / Letta: "Con Draghi il Pd cresce e la Lega perde"
Opinioni / Da Calenda ai renziani: quelli che non vivono senza parlare male del Pd (di G. Cavalli)
Politica / Salvini: "Ho prenotato il vaccino il 28 giugno, ma ho un processo"
Politica / Ora è ufficiale: Augusto Minzolini è il nuovo direttore del Giornale
Politica / Minacce alla libraia che si è rifiutata di vendere la biografia di Giorgia Meloni: ora è sotto protezione