Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:39
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Salvini preferisce Di Maio: “Di Battista? Prenda il motorino e se ne vada in giro per il mondo”

Immagine di copertina

SALVINI DI BATTISTA – Matteo Salvini può sopravvivere ad un’alleanza e ad accordi con Luigi Di Maio. Ma non gradirebbe affatto di trattare con Alessandro Di Battista, l’altro big M5S indicato come possibile alternativa all’attuale vicepremier pentastellato alla guida del Movimento. Il leader della Lega anche in tv ha lasciato intendere chiaramente, senza troppi giri di parole, di non gradire un ruolo di vertice dell’ex deputato.

Salvini su Di Battista: “Prenda il motorino e se ne vada in giro”

“Se nel Movimento 5 Stelle passa la linea-Di Battista, il governo non può andare avanti”, sono state le parole del ministro dell’Interno. Di Battista, che non si è candidato né alle Politiche del 2018 né alle Europee dello scorso 26 maggio, è tornato a farsi vivo proprio all’indomani della disfatta del Movimento 5 Stelle, caduto in soli 15 mesi dal 32,7 al 17,1 per cento dei consensi. E Salvini ha avuto cura di stoppare sul nascere ogni ipotesi di collaborazione di un esponente M5S che rappresenta l’ala più radicale del Movimento, quella ortodossa, meno moderata e disponibile alle aperture a destra.

> Salvini: “Elezioni? Non starò certo a tirare a campare”

A Diritto e Rovescio, trasmissione in onda su Rete 4 condotta da Paolo Del Debbio, il vicepremier leghista ha affermato: “Di Battista? Prenda il motorino e se ne vada in giro per il mondo”. Salvini ha fatto quindi riferimento ai viaggi in scooter dell’ex parlamentare e ai suoi reportage realizzati in giro per il mondo per il Fatto Quotidiano. “Lo invidio, farei volentieri a cambio, la sua qualità della vita è migliore della mia”, ha detto ancora il titolare del Viminale. Un messaggio chiaro sia per Di Battista che per Di Maio, per Davide Casaleggio e tutta la catena di comando M5S. Ed anche per il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

> Tutte le ultime notizie sulla crisi di governo

Ti potrebbe interessare
Politica / Quirinale, Liliana Segre: “No scheda bianca, oggi voterò un nome. Per me sacrificio essere qui”
Politica / Chi è Carlo Nordio, il candidato proposto da Fdi come presidente della Repubblica
Politica / Le trattative prima del voto, dialogo tra Letta e Salvini: oggi nuovi incontri
Ti potrebbe interessare
Politica / Quirinale, Liliana Segre: “No scheda bianca, oggi voterò un nome. Per me sacrificio essere qui”
Politica / Chi è Carlo Nordio, il candidato proposto da Fdi come presidente della Repubblica
Politica / Le trattative prima del voto, dialogo tra Letta e Salvini: oggi nuovi incontri
Politica / Chi è Elisabetta Belloni e perché potrebbe essere la prima donna presidente (del Consiglio o della Repubblica)
Politica / Elezione del Presidente della Repubblica diretta tv e live streaming: dove vedere le votazioni live
Politica / A che ora è l’elezione del Presidente della Repubblica: l’orario delle votazioni
Politica / Quirinale, iniziate le votazioni. Meloni: "Propongo il nome di Carlo Nordio". Incontro Draghi-Salvini, nel pomeriggio il leader della Lega vede Letta e Conte
Cronaca / Quirinale, Letta: “Martedì o mercoledì si arriverà a un nome condiviso da tutti”
Cronaca / Quirinale, Salvini: “Pericoloso togliere Draghi da Palazzo Chigi”
Cronaca / Quirinale, nel centrosinistra si fa largo il nome di Riccardi. Ipotesi scheda bianca al primo voto