Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Testimonianza shock al processo Ruby ter: “Ad Arcore stanza buia in cui le ragazze ‘cavalcavano’ a turno Berlusconi”

Nell'udienza del processo Ruby ter, il testimone della Procura Francesco Chiesa Soprani ha raccontato le confidenze di Barbara Guerra, ma anche di altre 'olgettine' sui rapporti sessuali tra Silvio Berlusconi e le giovani

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 13 Gen. 2020 alle 11:44 Aggiornato il 13 Gen. 2020 alle 12:03
223
Immagine di copertina

Ruby ter: “Stanza buia in cui le ragazze ‘cavalcavano’ a turno Berlusconi”

“Ad Arcore in una stanza buia a turno le ragazze ‘cavalcavano’ il presidente”.

Ad affermarlo, nell’aula del processo Ruby ter in cui l’ex premier Silvio Berlusconi è imputato per corruzione in atti giudiziari è stato l’ex agente dello spettacolo Francesco Chiesa Soprani, agente dello spettacolo.

È l’ennesimo atto del processo che si tiene oggi, lunedì 13 gennaio. Il testimone della Procura ha raccontato in aula le confidenze soprattutto di Barbara Guerra, ma anche di altre ‘olgettine’ sui rapporti sessuali tra Silvio Berlusconi e le giovani, spiegando anche che queste ultime, aveva saputo, venivano “remunerate per mentire nei processi”.

Seconda la testimonianza di Chiesa Soprani, anche Ruby gli disse che aveva avuto rapporti con l’allora premier.

“Barbara Guerra (una delle ospiti di Villa San Martino, ndr) mi disse di avere avuto rapporti sessuali con Berlusconi quando andava a cena da lui e che gli aveva chiesto 500mila euro più una casa per far sì che questa cosa non venisse fuori. Guerra aggiunse che Berlusconi aveva dato la sua disponibilità a pagarla”.

Leggi anche:

Il video di Berlusconi ripreso di nascosto con le Olgettine: “Papi, facci lavorare e non ci prendere in giro”

223
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.