Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:22
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

“Tr**ie”. Presidente della Lega Trentino insulta due consigliere passate a FdI. Scoppia la bufera e si dimette

Immagine di copertina
I leghisti Matteo Salvini e Alessandro Savoi. Credits: Facebook

Insulti sessisti contro 2 consigliere passate a FdI. Presidente della Lega Trentino si dimette

Scoppia la bufera sul post scritto dal presidente della Lega Trentino, Alessandro Savoi, nel quale ha usato il termine “troie“, dopo aver attaccato le due consigliere provinciali in Regione, Alessia Ambrosi, e Katia Rossato, perché hanno deciso di lasciare il partito di Salvini per approdare in Fdi.

“E niente… Nella vita, come nella politica, i leoni restano leoni, i cani restano cani… E le troie restano Troie”, ha scritto Savoi, nel suo post. “Ieri due consigliere provinciali (prima la Ambrosi, poi la Rossato) sono uscite dalla Lega Trentino per passare a Fdi. Il presidente del partito leghista e consigliere provinciale Alessandro Savoi ha scritto un post pacato, degno del partito che rappresenta”, commenta la giornalista di TPI e del Fatto, Selvaggia Lucarelli, su Twitter, postando le parole di Savoi.

In seguito alle polemiche, Alessandro Savoi ha deciso di dimettersi.“Io sottoscritto Alessandro Savoi, presidente della Lega Salvini Trentino, con la presente rassegno le dimissioni dal ruolo di presidente del partito, onde evitare strumentalizzazioni politiche che possano recare danno alle battaglie della Lega sul territorio locale e nazionale” scrive in una nota il consigliere provinciale “Nel rassegnare le dimissioni, mi assumo la responsabilità delle mie parole – che sono il primo a riconoscere frutto di un grave errore – e formulo le mie scuse a quante si sono da esse sentite offese nella loro dignità personale, prima che politica e istituzionale”.

Leggi anche: Condono, Letta contro Salvini: “Ha tenuto in ostaggio il cdm. Pessimo inizio”. Il leghista risponde: “Stai sereno”

Ti potrebbe interessare
Politica / La dem Michela Di Biase dice basta: “Lady Franceschini? Misoginia. Sono stata votata, non nominata”
Politica / Meloni: “Da noi nessuna ambiguità su fascismo”. E rassicura Bruxelles
Politica / Ilaria Cucchi: “Diranno che sfrutto la storia di mio fratello? Io la utilizzerò affinché sia d’esempio”
Ti potrebbe interessare
Politica / La dem Michela Di Biase dice basta: “Lady Franceschini? Misoginia. Sono stata votata, non nominata”
Politica / Meloni: “Da noi nessuna ambiguità su fascismo”. E rassicura Bruxelles
Politica / Ilaria Cucchi: “Diranno che sfrutto la storia di mio fratello? Io la utilizzerò affinché sia d’esempio”
Politica / Dopo due anni di pandemia le linee guida per la scuola sono sempre le stesse: un altro fallimento dei migliori
Politica / Renzi: "Con Calenda possiamo riportare Draghi a Palazzo Chigi"
Politica / L'infettivologo Bassetti: "Disponibile a fare il ministro della Salute"
Politica / Meloni risponde a Letta: "Io incipriata? Sei misogino, da te nessuna lezione"
Politica / Il figlio di un partigiano ucciso: “No agli eredi del fascismo a Palazzo Chigi”. L’Anpi prende le distanze
Politica / Giuseppe Conte contro Giorgia Meloni: "Io non prendo ordini da Washington"
Politica / Scontro Bonino-Calenda: "Voltafaccia truffaldino". La replica: "Non perdere il controllo"