Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 22:28
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Mattarella striglia l’Europa sui migranti: “Agisca o sarà travolta”

Immagine di copertina

Il monito del Capo dello Stato, che ha anche sottolineato la marginalità della Ue in politica estera "come la crisi siriana sta in queste ore dimostrando"

Mattarella striglia l’Europa sui migranti: “Agisca o sarà travolta”

Sergio Mattarella striglia l’Europa sulla gestione dei migranti: “Agisca o sarà travolta” è stato il monito del Capo dello Stato ad Atene, dove si trovava per partecipare al vertice di Arraiolos, che riunisce i tredici presidenti non esecutivi delle democrazie parlamentari europee.

Sul fenomeno migratorio, che investe soprattutto l’Italia, il presidente della Repubblica ha ricordato ai paesi alleati che: “La solidarietà è la ragione sociale dell’Europa”. Tuttavia, ha avvertito Mattarella “Se l’Europa non riuscirà a trovare la coesione necessaria per affrontare unita l’emergenza immigrazione ne potrà essere travolta”.

Mattarella: “L’accoglienza dei migranti è un principio costituzionale”

Il presidente della Repubblica, poi, ha constatato che in politica estera l’Unione europea si sta confermando ancora una volta “marginale, come la crisi siriana sta in queste ore dimostrando”.

“Gli avvenimenti in Siria già due anni fa – ha continuato Mattarella – comportavano conseguenze molto gravi, innanzitutto per i siriani ma anche per la Ue. Allora l’Europa era priva di influenza sostanziale: oggi è ancora più così. I protagonisti sono altri ma le conseguenze cadono sull’Europa”.

Per il Capo dello Stato, dunque, oggi più che mai è “indispensabile una politica comune sempre più forte ed integrata”.

“L’Unione europea deve fare due cose e perseguire due obiettivi: la difesa del multilateralismo e assicurare agli europei un soggetto che li rappresenti in maniera autorevole. La Ue è la massima definizione possibile del multilateralismo e lo difende. In un mondo di colossi serve una presenza autorevole della Ue nella scena internazionale” ha concluso Mattarella.

Ti potrebbe interessare
Politica / Le amministrative agitano il centrodestra: i candidati fuggono. E Salvini teme Meloni
Politica / Le grandi città si avvicinano al voto, ma i partiti non riescono a trovare i candidati sindaci
Politica / Salvini: "No a una legge che vuole portare nelle scuole la teoria gender"
Ti potrebbe interessare
Politica / Le amministrative agitano il centrodestra: i candidati fuggono. E Salvini teme Meloni
Politica / Le grandi città si avvicinano al voto, ma i partiti non riescono a trovare i candidati sindaci
Politica / Salvini: "No a una legge che vuole portare nelle scuole la teoria gender"
Politica / Fonti del Governo a TPI: “Letta-Salvini? Scontro finto solo per darsi un’identità, Draghi non rischia nulla”
Politica / Draghi respinge i veti di Salvini: rispetterà gli impegni col Paese e l’Europa e farà le riforme
Politica / Letta risponde a Salvini: “Se dice no a riforme, esca dal governo”
Politica / Speranza: "C'è chi lavora a un governo Meloni-Salvini"
Politica / Salvini rilancia la candidatura di Draghi al Quirinale
Opinioni / Il libro di Giorgia Meloni: ovvero quando la biografia cede il passo alla mistificazione della realtà (di E. Franchin)
Opinioni / Il centrodestra sogna il Corriere della Sera: ecco cosa c’è dietro l’operazione Sallusti-Libero