Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 09:51
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

“Grazie Presidente”: le reazioni all’intervento di Mattarella sul caso Diciotti

Immagine di copertina
Sergio Mattarella. Credit: Afp/ Anadolu Agency

Dopo la telefonata del Presidente della Repubblica al premier Giuseppe Conte per informarsi sullo stallo della nave la situazione si è sbloccata. Da Saviano alla Boldrini ecco i tanti messaggi di ringraziamento apparsi sul web

Il 12 luglio, dopo oltre otto ore di attesa al porto di Trapani, i 67 migranti a bordo della nave Diciotti della Guardia costiera hanno ricevuto il via libera a sbarcare intorno alle 23.

Due di loro hanno lasciato il molo Ronciglio accompagnati dagli uomini della polizia. Dovrebbero essere un sudanese e un ghanese, entrambi indagati per violenza privata aggravata e continuata ai danni dell’equipaggio della Vos Thalassa, il mercantile italiano che aveva soccorso i migranti in acque libiche per poi trasbordarli sulla Diciotti.

I 67 migranti sono soprattutto pakistani, sudanesi e libici: tra loro 6 bimbi e 3 donne.  Un grosso pullman nero li ha attesi, insieme ai blindati e ai mezzi della polizia e dei carabinieri. Sotto gli occhi di un piccolo gruppo di cittadini, famiglie e ragazzini che ha accolto gli sbarcati con un applauso. Destinazione le strutture d’accoglienza della provincia, come disposto dal tavolo della prefettura.

La situazione si è sbloccata dopo l’intervento in serata del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha telefonato al premier Giuseppe Conte per informarsi sulla situazione della nave.

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha espresso “stupore” per l’intervento del Colle e “rammarico “per la scelta della procura. In tarda in serata il ministro ha pubblicato un post su Facebook e su Twitter: “Nave Diciotti, due indagati, scafisti individuati, tutti fermati e interrogati. È finita la pacchia”.

E proprio a Twitter, politici, giornalisti e personaggio noti hanno affidato messaggi di ringraziamento per l’intervento risolutivo.

“Grazie Presidente, finalmente fermato il bullismo al governo”, twitta la senatrice del Pd Monica Cirinnà.

E sul caso Diciotti interviene anche la deputata ed ex presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini che afferma “Ancora una volta grazie Presidente Mattarella per aver risolto una situazione di crisi causata da inadeguatezza e incompetenza”.

“Grazie Presidente! Ci aggrappiamo a Lei per la sopravvivenza dello Stato di Diritto”, twitta il giornalista Roberto Saviano, protagonista di accesi dibattiti con il ministro Salvini.

E non mancano le vignette ironiche:

Ma oltre i commenti positivi, diversi utenti hanno espresso disapprovazione per l’intervento del Presidente:

Ti potrebbe interessare
Milano / Milano, Albertini si ritira: crescono le azioni di Lupi, ma crollano quelle di Salvini
Cronaca / Fedez, il direttore di Rai3: "Valutiamo una querela". Il rapper non arretra: "Ho i mezzi per difendermi"
Politica / Franco Di Mare in Vigilanza: "Da Fedez c'è stata manipolazione"
Ti potrebbe interessare
Milano / Milano, Albertini si ritira: crescono le azioni di Lupi, ma crollano quelle di Salvini
Cronaca / Fedez, il direttore di Rai3: "Valutiamo una querela". Il rapper non arretra: "Ho i mezzi per difendermi"
Politica / Franco Di Mare in Vigilanza: "Da Fedez c'è stata manipolazione"
Politica / Salvini difende Renzi: "Polemica inesistente, io ho visto decine di agenti segreti"
Politica / Il ritorno di Gallera: nominato presidente della Commissione bilancio
Opinioni / Caro Conte, anche tu hai tenuto i porti chiusi (di G. Cavalli)
Politica / Il ritorno dei giallorossi: Pd e M5S uniti contro la Lega sul Ddl Zan
Politica / Nomine Rai, Draghi pronto a intervenire se i partiti non sceglieranno figure all’altezza
Politica / Renzi: "Punti oscuri nella storia di Report"
Politica / Qui Radio Colle, Quirinale irritato coi partiti: la riforma della magistratura tocca a loro